Lo sport va considerato al pari di un farmaco

09 ottobre 2013
News

Lo sport va considerato al pari di un farmaco


attività sportiva; cuore; cervello

D'ora in poi potrebbe capitarvi di vedere il vostro medico prescrivervi attività sportive al posto dei farmaci. Una ricerca firmata dalla London School of Economics e dalle università di Harvard e di Stanford, pubblicato dal British Medical Journal, ha certificato che l'esercizio fisico quanto a efficacia può addirittura prevalere sui farmaci.

Si parla in questo caso di pazienti con problemi cardiaci e i ricercatori hanno effettuato una meta-analisi di 305 studi che complessivamente hanno preso in esame 340mila persone. Hanno fatto parte del campione pazienti con patologie come ictus, scompenso cardiaco e diabete: sottoposti sia a trattamenti farmacologici sia a programmi di attività fisica. Ebbene hanno ottenuto una riduzione della mortalità del tutto simile.

Ma l'attività fisica ha un effetto benefico che va oltre le patologie cardiache: tutti i dati dimostrano che l'attività motoria quotidiana e continuativa a tutte le età permette non solo di conservare o di acquisire una buona forma fisica, ma soprattutto di mantenere una buona attività cerebrale, prevenendo il decadimento cerebrale.




Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube