Diete per adolescenti: il pericolo delle App fai da te

19 novembre 2013
News

Diete per adolescenti: il pericolo delle App "fai da te"


dieta App

Tutto e subito. L'esatto contrario della filosofia che tutti i dietisti raccomandano a chi è in sovrappeso. Sono le nuove App per dimagrire il nemico della corretta alimentazione: dagli smartphone e dai tablet promettono un dimagrimento rapido e si stanno diffondendo anche in Italia. Alcune, come le giapponesi "Neshou" ed "Hey Fattie!", usano modi alquanto bruschi (gli insulti) per motivare e spingere a saltare i pasti oltre che a bruciare subito le calorie ingerite.

«Si vuole dimagrire in fretta e con poco sforzo e questi ritrovati tecnologici sono figli del nostro tempo: le App sono gestibili personalmente e permettono di evitare il confronto con il medico» spiega Giovanna Cecchetto presidente Andid (Associazione nazionale dietisti italiani), «ma quelle proposte non sono affatto diete adatte, per esempio, agli adolescenti. A loro infatti non si possono prescrivere diete nel senso classico del termine, vanno educati a un'alimentazione bilanciata».




Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube