Positivo o negativo? Lo stress non è uguale per tutti

23 dicembre 2017
News

Positivo o negativo? Lo stress non è uguale per tutti



C'è chi lo ritiene un elemento positivo ed essenziale per dare sempre il meglio e chi invece lo vede come un ostacolo al benessere. Comunque lo si intenda, lo stress è qualcosa di complesso e viene percepito in modo diverso dai singoli individui portando a volte a interpretare in modo non corretto il suo effetto su colleghi, amici e familiari. «Esiste un legame tra fattori che generano stress e conseguenze dello stress, un esempio tipico sono le troppe ore di lavoro che si traducono a volte in vere e proprie malattie» spiega Sharon Toker della Coller school of management dell'Università di Tel Aviv, in Israele, e autrice di un articolo appena pubblicato sulla rivista Journal of experimental social psychology. «La maggior parte degli studi sull'argomento hanno posto al centro la percezione personale dello stress, trascurando invece la percezione che abbiamo dello stress di chi ci sta accanto» proseguono gli autori, che nella loro ricerca hanno invece acceso i riflettori su questo secondo aspetto. Alcune mamme potrebbero per esempio vedere lo stress del proprio figlio (legato magari a troppi impegni scolastici e non) come qualcosa di positivo che aiuta il piccolo a essere sempre attivo e produttivo, senza però pensare che il bambino potrebbe vivere la situazione in tutt'altro modo e avere per questo conseguenze negative.

Ben, l'impiegato stressato

In una prima parte della loro ricerca, Toker e colleghi hanno coinvolto 377 impiegati statunitensi chiedendo loro di rispondere a un questionario su "stress al lavoro" e di valutare poi l'impatto dello stress su Ben, un impiegato inventato con tante responsabilità e tanto stress. Ebbene, dalla ricerca emerge che se una persona ritiene lo stress positivo, tende a vedere un impatto lieve dello stress su Ben e ritiene l'impiegato meritevole di promozione. «I risultati dimostrano che il nostro modo di percepire lo stress influenza anche la nostra idea di quanto e come lo stress possa influenzare chi ci circonda» spiegano gli autori, che poi concludono: «Dovremmo sempre ricordare che lo stress e le sue conseguenze non sono uguali per tutti».

Journal of Experimental Social Psychology, 2018. Doi: 10.1016/j.jesp.2017.09.002



Potrebbe interessarti
Comunicare è il verbo chiave di questi tempi social
Mente e cervello
01 luglio 2018
Libri e pubblicazioni
Comunicare è il verbo chiave di questi tempi social
La diversità potente
Mente e cervello
24 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
La diversità potente
Cefalea
Mente e cervello
18 giugno 2018
Patologie
Cefalea
L'esperto risponde