Consumare a tavola più fibre

26 gennaio 2018
News

Consumare a tavola più fibre


La dieta mediterranea è ricca di fibre. Eppure non sempre privilegiamo questo apporto in una alimentazione che - per ragioni di tempo e di impegni di lavoro - si dimostra poco corretta e salutare. Ma anche se siamo costretti a mangiare spesso fuori casa e dentro tempi sempre più ridotti, possiamo cercare di rispettare questa regola. A guadagnarci è il benessere di tutto il nostro organismo, soprattutto dell'intestino.
Intanto quali sono i cibi che contengono fibre? Le verdure, la frutta, i legumi, i cereali integrali, la frutta secca. Sempre da preferire verdura e frutta fresca e di stagione.

Perché le fibre fanno bene

Le fibre che sono contenute in questi alimenti non vengono assorbite dal nostro corpo ma passano attraverso stomaco e intestino. Questo consente alcuni importanti vantaggi. Passando per l'apparato digerente abbassano l'indice glicemico dei cibi che stiamo mangiando, riducono il livello di colesterolo e nello stomaco si gonfiano. Aumentando la massa nello stomaco, allontaniamo gli attacchi di fame e godiamo di un senso di sazietà che si prolunga del tempo. Questo ci aiuta a ridurre l'apporto calorico successivo, perché avremo meno voglia di mangiare, e dunque aiuta eventuali necessità di dimagrimento o mantenimento del peso. Una volta arrivate nell'intestino, le fibre vengono eliminate. Qui stimolano la muscolatura, riducendo problemi di stitichezza, e aumentano la flora batterica.

Cibi con fibre

Suggerire un elenco di cibi che contengono fibre non è facile perché l'elenco è veramente lungo. E questa è una buona notizia perché permette di variare l'alimentazione e di assecondare i nostri gusti. Ve ne segnaliamo qui solo alcuni:

Verdure: cavoli, finocchi, carciofi, carote, melanzane
Legumi: lenticchie, piselli, fagioli, ceci
Cereali integrali: orzo, cereali per la colazione, pasta integrale
Frutta: mele, pere, banane, kiwi
Frutta secca: noci, mandorle, nocciole

Buon senso. No agli eccessi

Come sempre vale la regola del buon senso. Studi scientifici raccomandano un consumo quotidiano di fibre pari a 25/30 grammi. Eccedere infatti può provocare irritazione della mucosa del colon, meteorismo, crampi addominali.

Carla De Meo





Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube