Contorno labbra, come mantenerlo sano

23 febbraio 2018

News

Contorno labbra, come mantenerlo sano


Si può parlare di detersione e trattamento per avere labbra belle e sane dal punto di vista epidermico? Le labbra, si sa, nel viso hanno un ruolo determinante e influenzano le espressioni che tutti noi assumiamo durante il giorno. Hanno la caratteristica di essere una semi-mucosa che fa da 'ponte' fra la pelle del volto e la vera mucosa orale e sono composte da un tessuto  corneo sottile, fortemente vascolarizzato e innervato e sono prive di ghiandole sebacee e melanociti.  Il contorno labbra, inoltre, è sollecitato fortemente dai movimenti della faccia ed è perciò soggetto a un invecchiamento precoce e, come le labbra, è particolarmente soggetto all'aggressione degli agenti esterni. Le infiammazioni delle labbra, dovute a irritazioni, allergie o patologie varie, danno luogo, spesso, a screpolature, desquamazioni, piccole fessurazioni e tagli, vescicole. Gli agenti atmosferici come vento, sole, freddo, irradiazione solare (ma anche il contatto con alimenti particolarmente acidi, speziati e piccanti), provocano queste infiammazioni che, in termini tecnici, sono chiamate cheiliti e identificano anche i traumi tipici degli strumenti a fiato, l'utilizzo di prodotti di make up di scarsa qualità che possono favorire il passaggio  frequente della lingua sulle labbra, il mordicchiamento e la strofinatura e provocare anche fenomeni di sensibilizzazione. Per contrastare disidratazione e delipidizzazione,  che mettono a rischio il film idrolipidico delle labbra e agire sull'invecchiamento precoce della a cute che le contorna, va prestata attenzione alla detersione e al trattamento di queste particolari aree del viso.

Idratazione e protezione contro i raggi UV

Lavare le labbra con lo stesso prodotto utilizzato per il viso può andare bene purché sia delicato e privo di ingredienti che possano alterare il film idrolipidico della pelle e delle labbra. Mentre i gel detergenti, scelti dalle persone per la sensazione di freschezza che regalano, in realtà, per le labbra non sono adatti perché le seccano eccessivamente. Quando sulle labbra vengono utilizzati i famosi rossetti no-transfer è necessario toglierli con l'utilizzo di una garza morbida o un dischetto in cotone impregnato di struccante, possibilmente delicato e dalla formula adatta all'uso (per esempio un'acqua micellare) mentre sono da evitare dermocosmetici di tipo esfoliante. 
Dopo il lavaggio e l'asciugatura è comunque buona norma applicare un prodotto idratante e protettivo, a rapido assorbimento, che permetta poi l'uso del make up. La scienza cosmetologica, ultimamente, ha anche messo a punto nuove formule di rossetti e lipgloss particolarmente idratanti che, contemporaneamente, colorano e trattano le labbra.
Va sottolineato che i raggi solari tendono a disidratare fortemente questa zona della bocca -  e non solo d'estate - e in montagna, poi, con l'effetto riflesso della neve, l'azione è moltiplicata. Quindi bisognerebbe utilizzare sempre degli stick labbra con filtri Uvb e Uva tutto l'anno. Per il contorno  labbra va scelto poi un dermocosmetico specifico e antietà già a partire dai 30 anni.
Se il make up labbra è una vostra routine quotidiana, ricordate di rinnovare frequentemente l'applicazione di rossetti e lipgloss per proteggerle specie contro gli attacchi degli agenti atmosferici e di usare il lipstick protettivo anche varie volte durante il giorno. Un consiglio, invece, è quello di evitare, quando le labbra sono screpolate, l'uso del rossetto e preferire, se non se ne può fare a meno, un lucidalabbra idratante. Se poi disidratazione e screpolature sono evidenti potete optare per l'impiego di balsami specifici, ricchi di sostanze emollienti e nutritive, da stendere sulle labbra la sera prima del riposo notturno, lasciandoli agire fino al mattino.

Elisa Da Vinci 



Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:


Ultimi articoli
Lipomi: cosa sono e quando intervenire
21 febbraio 2020
Notizie e aggiornamenti
Lipomi: cosa sono e quando intervenire
Cisti sebacea: come si sviluppa, come si cura
19 febbraio 2020
Notizie e aggiornamenti
Cisti sebacea: come si sviluppa, come si cura
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube