Miopia: prevenire e correggere

07 settembre 2018

News

Miopia: prevenire e correggere



La miopia è un disturbo della vista che permette una visione nitida degli oggetti vicini - se la persona non ha grossi problemi visivi - ma non permette una messa fuoco precisa degli oggetti lontani. Quanto più l'oggetto è distante, tanto più la visione risulta sfocata, annebbiata. Un esempio: un miope di 3-4 diottrie vede a fuoco fino a circa 40 centimetri. Poi, progressivamente vede sempre peggio. Questa condizione ha conseguenze ancora più pesanti di notte, quindi alla guida, quando la miopia soffre l'assenza di fonti di luce.

È una patologia in aumento anche per il mutare del nostro stile di vita che ci porta sempre meno a frequentare ampi spazi all'aperto e ci concentra dentro spazi chiusi a guadare oggetti vicini come computer, cellulare, libri.


Miopia nei bambini


Ci sono dei segnali che possono aiutare i genitori e il personale scolastico a individuare l'insorgere della miopia nei bambini. Il disturbo che viene segnalato più comunemente è vedere sfocato quanto è scritto alla lavagna. Oppure, la tendenza ad avvicinare la testa moltissimo ai libri, ai quaderni. Talvolta il disturbo visivo non viene capito e si lamenta la distrazione, la svogliatezza dell'alunno che invece semplicemente non vede bene.

È allora importante sapere che l'occhio non è già completamente sviluppato alla nascita. E sarebbe utile, dopo i 3 anni, sottoporre il bambino ogni 6 mesi circa ad una visita oculistica. In questo modo si possono correggere i problemi precocemente e con maggiori margini di successo.

Non è stata dimostrata un'ereditarietà completa, ma le statistiche confermano che è molto più facile che un genitore miope trasmetta questo disturbo al figlio.


Miopia più diffusa tra le donne


Intorno ai 40 anni alcune forme di miopia tendono a stabilizzarsi. Anche se spesso questo 'aggiustamento' naturale si accompagna all'insorgere della presbiopia. Va detto che particolari condizioni di salute possono contribuire significativamente nella donna a un aumento della miopia. Durante la gravidanza e l'allattamento, la miopia può peggiorare. Talvolta l'aggravamento è transitorio e tende a regredire successivamente. Ma anche l'uso della pillola contraccettiva può incidere su un aumento del disturbo.

Come correggere la miopia

Come si corregge la miopia? Il consiglio è di usare sempre gli occhiali. Per chi invece fa ricorso alle lenti a contatto, gli specialisti suggeriscono di toglierle a casa e comunque di 'indossarle' solo poche ore al giorno. Dopo averle tolte, è importante idratare l'occhio con lacrime artificiali che permettono di 'riorganizzare' la cornea più velocemente possibile. Infine l'intervento chirurgico con il laser quando la miopia si è stabilizzata.


Carla De Meo



Vedi anche:


Potrebbe interessarti
Cataratta
29 aprile 2019
Patologie
Cataratta
Lenti a contatto, gli errori da non fare
12 aprile 2019
Notizie e aggiornamenti
Lenti a contatto, gli errori da non fare
L'esperto risponde