Mal di gola, le sei regole per prevenirlo

03 gennaio 2020

News

Mal di gola, le sei regole per prevenirlo


Bruciore, arrossamento, dolore e difficoltà di deglutizione sono i tipici sintomi del mal di gola, che può iniziare anche con un lieve pizzicore, a seconda del grado di infiammazione.
Per prevenire il mal di gola, soprattutto quello legato all'azione di agenti esterni irritanti, ci sono alcune semplice regole da seguire. Oltre a non fumare:

  • Proteggere la gola durante le giornate fredde o contro le correnti d'aria
  • In inverno evitare di trascorrere molto tempo all'aperto, con un clima molto umido, senza proteggere la bocca
  • Mantenere la gola ben idratata bevendo frequentemente acqua o infusi. I liquidi acidi possono aumentare la sensazione di bruciore
  • Non mangiare o bere cibi troppo caldi
  • Evitare gli ambienti con aria molto secca

A seconda dei casi utilizzare umidificatori, ma attenzione: non lasciare l'acqua stagnante nell'apparecchio, che dovrebbe essere pulito dopo ogni uso, e non utilizzare essenze balsamiche in presenza di persone allergiche o bambini molto piccoli. 


Cause del mal di gola


Le cause più frequenti del mal di gola sono le infezioni, virali o batteriche, delle late vie respiratorie,  ma irritazione e infiammazione  possono derivare anche da agenti esterni, primo fra tutti il fumo. Ma anche l'esposizione all'aria toppo fredda o secca o umida può innescare il mal gola. I bruschi sbalzi termici alterano infatti i sistemi di termoregolazione dell'apparato respiratorio e rendono così l'organismo più esposto alle aggressioni di virus e batteri.
Con l'espressione generica "mal di gola" si indicano in realtà diverse condizioni, che interessano varie parti della gola: laringe, faringe, tonsille. Una tipica caratteristica che distingue una laringite da una faringite, per esempio, è che nella laringite si verifica un abbassamento della voce: la laringe infatti, posta tra faringe e trachea, permette il passaggio di aria e la vibrazione delle corde vocali. Quando è molto infiammata la voce può divenire molto roca, o flebile, fino quasi a scomparire per qualche giorno.

Curare il mal di gola


Per alleviare i sintomi acuti sono raccomandati farmaci come ibuprofene o paracetamolo; in alcuni casi anche uno spray a base di questi prodotti, ma non di antibiotici, può essere di aiuto. Gli antibiotici sono invece riservati ai casi in cui sia stata documentata, attraverso un semplice esame che si chiama tampone faringeo, la presenza di un'infezione streptococcica, o comunque quando siano consigliati dal medico.
Durante la fase acuta può essere di sollievo mangiare cibi freschi e morbidi, bere liquidi tiepidi, tenere in bocca un cubetto di ghiaccio, usare del miele di castagno per dolcificare tè e tisane, che sono un ottimo modo per introdurre liquidi qualora l'acqua non sia gradita, ma che dovranno essere tiepidi per non irritare ulteriormente le mucose. 

Stefania Cifani
 
Fonte: European Society for Clinical Microbiology and Infectious Diseases



Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube