Quando la memoria ti avvisa che la demenza si avvicina

12 gennaio 2015
News

Quando la memoria ti avvisa che la demenza si avvicina



Il modo in cui le persone parlano dei loro problemi di memoria è un indizio fondamentale per individuarne la causa. La scoperta arriva dalla Germania, da uno studio dello dello Sheffield teaching hospitals nhs foundation trust.

I problemi di memoria possono infatti essere un segno precoce di una malattia organica, come la demenza, oppure possono essere causati anche da altri fattori non biologici, come l'ansia o la depressione. In quest'ultimo caso si parla di disturbo funzionale della memoria ed è improbabile che peggiori.

Ma come capire la reale causa? Grazie a una tecnica chiamata Conversation Analysis (Ca). Se usata con i pazienti che hanno vuoti di memoria, mette in condizione di distinguere tra demenza e altri problemi. Lo studio ha dimostrato che utilizzando la tecnica Ca, i ricercatori tedeschi sono riusciti a distinguere su 100 pazienti, con un tasso di successo dell'85 per cento, chi ha vuoti di memoria causati da patologie quali l'epilessia e chi invece da altri disturbi, semplicemente ascoltando il racconto dei pazienti.




Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube