Il bypass gastrico riduce l’aterosclerosi

04 dicembre 2009
News

Il bypass gastrico riduce l’aterosclerosi


Perdere peso non è una semplice velleità estetica, ma fondamentalmente una questione di salute. A ribadirlo è uno studio pubblicato recentemente sulla rivista American Journal of Cardiology che ha dimostrato che la riduzione del peso corporeo, mediante chirurgia bariatrica, determina una significativa riduzione del rischio di alcune gravi malattie, quali l'aterosclerosi. Alcuni ricercatori americani hanno, infatti, osservato un effetto positivo su alcuni parametri clinici legati alla presenza di queste patologie in seguito a un particolare tipo di intervento anti-obesità, definito "bypass gastrico". In particolare, si tratta di una tecnica che permette di ridurre il volume dello stomaco e di collegarlo in maniera differente all'intestino. La perdita di peso avviene per riduzione del senso di fame, comparsa di sintomi sgradevoli all'introduzione di cibi dolci e riduzione della quantità di cibo introdotta. Nello studio, circa 50 individui con indice di massa corporea pari o superiore a 40 kg/m2, oppure compreso tra 35 e 40 kg/m2, e con due o più condizioni patologiche legate all'obesità sono stati sottoposti prima e dopo 6, 12 e 24 mesi dall'intervento chirurgico a misurazioni di alcuni indicatori di aterosclerosi. Dopo 24 mesi dall'intervento, sia l'indice di massa corporea sia questi indicatori sono diminuiti in maniera significativa. (L.A.)

American Journal of Cardiology 2009, 104, 9, 1251-1255




Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube