Miopia, lenti intraoculari meglio del laser

17 maggio 2010

News

Miopia, lenti intraoculari meglio del laser


L'approccio chirurgico al paziente con miopia medio-grave prevede oggi due tecniche di intervento: la "classica" chirurgia refrattiva con laser a eccimeri e il più recente impianto di lenti fachiche intraoculari. Quale delle due garantisce risultati migliori ed è più apprezzata dai soggetti che si rivolgono a queste tecniche per risolvere definitivamente il problema della miopia? E' questa la domanda che si sono posti due ricercatori della Cochrane Collaboration, i quali hanno preso in esame tre trial clinici che hanno coinvolto 138 pazienti, per un totale di 228 occhi sui quali si è intervenuto chirurgicamente. A distanza di dodici mesi dall'intervento, compiuto con una o con l'altra delle due tecniche, è emerso che, in termine di miglioramento delle capacità visive, non si registrano sostanziali differenze, mentre però va sottolineato il maggior gradimento che riscontra l'impianto di lenti fachiche intraoculari. Questa metodica consente di impiantare all'interno dell'occhio un cristallino artificiale addizionale che determina la correzione dei difetti refrattivi elevati. «La nuova procedura sembra destinata a essere impiegata con maggior frequenza in futuro poiché si è dimostrata più sicura della chirurgia tradizionale per la correzione della miopia moderata-grave» conclude Allon Barsam, ricercatore dell'ospedale inglese Moorfields Eye Hospital. «Sono però necessari ulteriori studi, che valutino i risultati a lungo termine, poiché sembra che questo trattamento aumenti leggermente il rischio di cataratta nei pazienti sottoposti a questo tipo di intervento».

Cochrane Database of Systematic Reviews 2010, Issue 5


Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube