Depressione

29 agosto 2017

Depressione



Indice


Definizione


Stato d'animo, temporaneo o persistente, caratterizzato da profonda tristezza, pessimismo, perdita di interessi e svalutazione delle proprie capacità.

Cause


Le cause che scatenano una sindrome depressiva possono essere diverse. La depressione è associata ad alterazioni chimiche a livello cerebrale, fra cui l'abbassamento dei livelli di serotonina, un neurotrasmettitore presente nel cervello e coinvolto nei meccanismi nervosi che riguardano il sonno, la percezione sensoriale e vari comportamenti. Altre cause biologiche di depressione possono essere legate alle variazioni dei livelli ormonali nelle donne e all'uso di farmaci (come i corticosteroidi). In molti casi di depressione maggiore esiste una chiara predisposizione familiare. È verosimile che la depressione sia una combinazione di fattori genetici, ambientali e psicologici.

Sintomi

I sintomi generalmente presenti nelle varie forme depressive sono: disturbi del sonno con insonnia o ipersonnia, scarso appetito e perdita di peso o, al contrario, incremento dell'appetito e del peso corporeo, perdita d'interesse per le attività quotidiane, incapacità di provare piacere (anedonia), modificazione del desiderio e delle abitudini sessuali, diversa percezione della stima di sé con autosvalutazione e sensi di colpa, mancanza di energia e affaticamento eccessivo, difficoltà di concentrazione, mancanza di volontà, apatia, tendenza a isolarsi dalla società e dalla famiglia.

Diagnosi

La diagnosi viene effettuata dal medico in base alla presenza di alcuni dei sintomi descritti.

Cure

Nella cura della depressione vengono utilizzati diversi tipi di farmaci, fra cui gli antidepressivi triciclici, gli inibitori della monoaminossidasi (IMAO) e gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina. Tutti questi farmaci non esercitano un effetto immediato, quindi è necessario un periodo di tempo di almeno due settimane per valutarne l'efficacia. Inoltre, la maggior parte sono gravati da effetti collaterali significativi. Nella depressione grave vi è anche l'indicazione, per quanto piuttosto controverso, al trattamento elettroconvulsivante (elettroshock).

Cure complementari

Studi clinici hanno dimostrato che l'iperico agisce sul sistema nervoso centrale migliorando l'umore e riducendo lo stato depressivo. Altri rimedi fitoterapici riportati sono il ginseng siberiano e il buplereum, assunto insieme all'angelica cinese, per ridurre l'ansia, l'irritabilità e la depressione. Proposte anche, nei casi meno gravi, omeopatia, agopuntura, fiori di Bach e aromaterapia.

Alimentazione

Per mantenere regolari i livelli di glucosio nel sangue si raccomanda di consumare cinque o sei piccoli pasti al giorno piuttosto che tre pasti sostanziosi. Può essere utile anche includere nella dieta giornaliera latticini poco grassi, banane, alimenti a base di soia e carne di tacchino: questi alimenti contengono buone quantità di triptofano, una sostanza fondamentale per la sintesi della serotonina. Evitare le sostanze stimolanti come l'alcol e la caffeina che possono determinare momentanea euforia, in genere seguita da uno stato depressivo più profondo.


Vedi le patologie di:

Vedi anche:


Potrebbe interessarti
Epilessia farmacoresistente: i benefici della musicoterapia
Mente e cervello
24 settembre 2018
Notizie e aggiornamenti
Epilessia farmacoresistente: i benefici della musicoterapia
Disturbi dell'apprendimento, dieci punti per capire
Mente e cervello
19 settembre 2018
Notizie e aggiornamenti
Disturbi dell'apprendimento, dieci punti per capire
Sindrome di Asperger: graphic novel sulla vita quotidiana di una ragazza
Mente e cervello
16 settembre 2018
Libri e pubblicazioni
Sindrome di Asperger: graphic novel sulla vita quotidiana di una ragazza
L'esperto risponde