Scottature solari

29 agosto 2017

Scottature solari



Definizione


Lesioni della cute derivanti da un'esposizione eccessiva o senza un'adeguata protezione alle radiazioni del sole. Le radiazioni solari giungono a terra sotto forma di raggi ultravioletti, UVA e UVB. Entrambi i tipi di raggi sono potenzialmente pericolosi perché in dose eccessiva possono danneggiare le strutture molecolari delle cellule, in particolare quelle del DNA.


Cause


Alcuni fattori possono potenziare l'effetto dannoso dei raggi UV: il fototipo (sono particolarmente sensibili le persone con i capelli biondi o rossi, la pelle chiara e gli occhi azzurri), l'esposizione di particolari zone del corpo (come gli occhi, il naso e le labbra), l'età (i bambini e gli anziani sono più a rischio degli adulti) e l'ora del giorno in cui ci si espone al sole (l'orario tra le 11 e le 15 è il più pericoloso, soprattutto se sono presenti superfici riflettenti la luce, come neve, specchi d'acqua e sabbia).


Sintomi

Una scottatura solare provoca arrossamento, dolore e bruciore della cute. Un'ustione solare intensa può causare nausea, brividi e febbre e la comparsa di vescicole o edema. I sintomi possono comparire già durante l'esposizione al sole, ma spesso diventano evidenti successivamente.


Diagnosi

La diagnosi di scottature solare viene effettuata sulla base dei sintomi e della pregressa esposizione al sole.


Cure

I farmaci analgesici come l'aspirina possono contribuire a ridurre il dolore da scottatura solare se somministrati subito dopo l'esposizione, ma prima dello sviluppo dell'ustione vera e propria. Docce, bagni e impacchi freddi possono prevenire il peggioramento dell'ustione. Se è presente prurito durante la guarigione dell'ustione, può essere utile assumere un antistaminico. Nei casi più gravi, si ricorre ai farmaci corticosteroidi, sia per via orale sia applicati localmente.


Cure complementari

Per alleviare il bruciore e il calore della cute ustionata si può applicare sull'area interessata un gel di aloe vera. Consigliati anche rimedi omeopatici e aromaterapia per ridurre prurito e bruciore.


Alimentazione

Una prolungata esposizione al sole è spesso accompagnata da disidratazione, utile quindi assumere molti liquidi.



Vedi anche:


Potrebbe interessarti
Pelle in gravidanza: consigli in otto punti
Pelle
10 novembre 2018
Notizie e aggiornamenti
Pelle in gravidanza: consigli in otto punti
Pelle atopica nei bambini: cosa c’è da sapere
Pelle
03 novembre 2018
Notizie e aggiornamenti
Pelle atopica nei bambini: cosa c’è da sapere
L'esperto risponde