Adasuve

23 settembre 2021

Adasuve




Cos'è Adasuve (loxapina)


Adasuve è un farmaco a base di loxapina, appartenente al gruppo terapeutico Antipsicotici diabenzazepinici. E' commercializzato in Italia da Aziende Chimiche Riunite Angelini Francesco A.C.R.A.F S.p.A. - Sede Legale

Confezioni e formulazioni di Adasuve disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Adasuve disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Adasuve e perchè si usa


ADASUVE è indicato per il controllo rapido dello stato di agitazione da lieve a moderato in pazienti adulti affetti da schizofrenia o disturbo bipolare. I pazienti devono ricevere il trattamento abituale immediatamente dopo il controllo dei sintomi acuti di agitazione.

Indicazioni: come usare Adasuve, posologia, dosi e modo d'uso


ADASUVE deve essere somministrato soltanto in ambito ospedaliero sotto la supervisione del personale sanitario.

Deve essere disponibile un broncodilatatore beta-agonista a breve durata d'azione per trattare possibili effetti indesiderati respiratori gravi (broncospasmo).

Posologia

La dose iniziale raccomandata di ADASUVE è 9,1 mg. Se necessario può essere somministrata una seconda dose dopo 2 ore. Non devono essere somministrate più di due dosi.

Può essere somministrata una dose più bassa da 4,5 mg se la dose da 9,1 mg non era stata ben tollerata in precedenza dal paziente, o se il medico decide che la dose più bassa sia più appropriata.

Il paziente deve essere tenuto sotto osservazione per segni e sintomi di broncospasmo nella prima ora dopo ciascuna dose.

Anziani

La sicurezza e l'efficacia di ADASUVE in pazienti con età superiore a 65 anni non sono state stabilite. Non vi sono dati disponibili.

Compromissione della funzionalità renale e/o epatica

ADASUVE non è stato studiato in pazienti con compromissione della funzionalità renale o epatica. Non ci sono dati disponibili.

Popolazione pediatrica

La sicurezza e l'efficacia di ADASUVE in bambini (di età inferiore a 18 anni) non sono state stabilite. Non ci sono dati disponibili.

Modo di somministrazione

Uso inalatorio. Il prodotto è confezionato in un astuccio sigillato. Importante: il prodotto deve rimanere nell'astuccio fino al momento dell'uso.

Al momento dell'uso, il prodotto viene rimosso dall'astuccio. Quando la linguetta a strappo è rimossa, si accende una luce verde che indica che il prodotto è pronto per l'uso (Nota: il prodotto deve essere usato entro 15 minuti dalla rimozione della linguetta). Per erogare il medicinale, il paziente inala attraverso il boccaglio con un respiro profondo e costante. Alla fine dell'inalazione, il paziente rimuove il boccaglio dalla bocca e trattiene brevemente il respiro. Il medicinale è stato erogato quando la luce verde si spegne. La parte esterna del dispositivo si può scaldare durante l'uso. Questo è normale.

Per le istruzioni complete su come usare ADASUVE vedere il paragrafo delle informazioni per il personale sanitario nel foglio illustrativo.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Adasuve


Ipersensibilità al principio attivo o ad amoxapina.

Pazienti con segni/sintomi respiratori acuti (ad esempio respiro sibilante) o con malattia attiva delle vie respiratorie (quali pazienti con asma o con broncopneumopatia cronica ostruttiva [BPCO] (vedere paragrafo 4.4).

Adasuve può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

I neonati esposti ripetutamente agli antipsicotici durante il terzo trimestre di gravidanza sono a rischio di effetti indesiderati, compresi sintomi extrapiramidali e/o di astinenza che possono variare in gravità e durata dopo la nascita. Sono stati riportati casi di agitazione, ipertonia, ipotonia, tremore, sonnolenza, turbe respiratorie o disturbi della nutrizione. Pertanto deve essere preso in considerazione il monitoraggio dei neonati. ADASUVE deve essere usato durante la gravidanza solo se il potenziale beneficio giustifica il potenziale rischio per il feto.

Allattamento

La quantità di loxapina o dei suoi metaboliti escreta nel latte umano non è nota. Tuttavia, è stato dimostrato che loxapina e i suoi metaboliti sono trasportati nel latte di cani femmina in allattamento. Le pazienti devono essere avvisate di non allattare per un periodo di 48 ore dopo aver ricevuto loxapina e di gettare via il latte prodotto nel frattempo.

Fertilità

Non ci sono dati disponibili specifici nell'uomo sulla fertilità. È noto che nell'uomo, il trattamento a lungo termine con antipsicotici può portare a perdita della libido e amenorrea. Nei topi femmina, sono stati osservati effetti riproduttivi (vedere paragrafo 5.3).

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Covid-19, la salute mentale passa per il microbioma
Mente e cervello
17 settembre 2021
Speciale Coronavirus
Covid-19, la salute mentale passa per il microbioma
Tenere attivo il cervello ritarda Alzheimer
Mente e cervello
13 settembre 2021
Notizie e aggiornamenti
Tenere attivo il cervello ritarda Alzheimer
Anziani, la demenza è causa di decesso?
Mente e cervello
04 settembre 2021
Notizie e aggiornamenti
Anziani, la demenza è causa di decesso?