Aminoven

23 settembre 2021

Aminoven




Cos'è Aminoven (aminoacidi)


Aminoven è un farmaco a base di aminoacidi, appartenente al gruppo terapeutico Soluzioni nutrizionali parenterali. E' commercializzato in Italia da Fresenius Kabi Italia S.r.l.

Confezioni e formulazioni di Aminoven disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Aminoven disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Aminoven e perchè si usa


Apporto di aminoacidi come parte di un regime di nutrizione parenterale.

Aminoven 15% è principalmente indicato se durante la terapia di nutrizione parenterale il volume di liquidi deve essere ridotto.

Le soluzioni di aminoacidi devono essere somministrate generalmente in associazione con adeguate quantità di supplementi energetici.

Indicazioni: come usare Aminoven, posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

Il fabbisogno giornaliero di aminoacidi dipende dal peso corporeo e dalle condizioni metaboliche del paziente. La dose massima giornaliera varia a seconda delle condizioni cliniche del paziente e può anche cambiare da un giorno all'altro.

Il tempo di infusione raccomandato è quello necessario per fornire una infusione continua per almeno 14 ore fino a 24 ore, a seconda della situazione clinica. La somministrazione in bolo non è raccomandata. La soluzione viene somministrata fino a quando è richiesta una nutrizione parenterale.

Adulti Dosaggio:

6,7-13,3 ml di Aminoven 15% per kg di peso corporeo/die (equivalenti a 1,0-2,0 g di aminoacidi per kg di peso corporeo/die), corrispondenti a 470-930 ml di Aminoven 15% per un peso corporeo di 70 kg/die.

Velocità massima di infusione:

0,67 ml di Aminoven 15% per kg di peso corporeo/ora (equivalenti a 0,1 g di aminoacidi per kg di peso corporeo/ora).

Dose massima giornaliera:

13,3 ml di Aminoven 15% per kg di peso corporeo/die (equivalenti a 2,0 g di aminoacidi per kg di peso corporeo/die) corrispondenti a 140 g di aminoacidi per un peso corporeo di 70 kg.

Popolazione pediatrica

Non sono stati condotti studi sulla popolazione pediatrica.

Aminoven 15% è controindicato nei bambini (vedere paragrafo 4.3).

Ai bambini o adolescenti (2-18 anni di età) si raccomanda la somministrazione di Aminoven 5% o 10%. Per i bambini di età inferiore ai 2 anni, devono essere utilizzate preparazioni di aminoacidi pediatriche che sono state formulate in accordo alle loro differenti necessità metaboliche.

Modo di somministrazione

Somministrazione per infusione continua attraverso una vena centrale.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Aminoven


La somministrazione di Aminoven 15% è controindicata nei bambini.

Come per tutte le soluzioni di aminoacidi, la somministrazione di Aminoven 15% è controindicata nelle seguenti condizioni:

disturbi del metabolismo degli aminoacidi, acidosi metabolica, insufficienza renale senza emodialisi o trattamenti di emofiltrazione, grave insufficienza epatica, sovraccarico di liquidi, shock, ipossia, insufficienza cardiaca scompensata.

Aminoven può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Non sono stati condotti studi specifici per valutare la sicurezza di Aminoven 15% sulla fertilità, durante la gravidanza o l'allattamento. Tuttavia, l'esperienza clinica con soluzioni di aminoacidi analoghe per via parenterale non ha messo in evidenza alcun rischio durante la gravidanza o l'allattamento. Il rapporto rischio/beneficio deve essere valutato prima di somministrare Aminoven 15% durante la gravidanza o l'allattamento.

Quali sono gli effetti indesiderati di Aminoven


Nessuno conosciuto se somministrato in modo corretto.

Gli effetti indesiderati che si verificano in caso di sovradosaggio (vedere paragrafo 4.9) sono di solito reversibili e regrediscono quando la terapia viene interrotta. In generale l'infusione attraverso una vena periferica può causare irritazione della parete venosa e tromboflebite. L'esperienza clinica è molto limitata.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli