Betmiga

12 novembre 2019

Betmiga




Betmiga è un farmaco a base di Mirabegron, appartenente al gruppo terapeutico Antispastici urinari. E' commercializzato in Italia da Astellas Pharma S.p.A..


Confezioni e formulazioni di Betmiga (Mirabegron) disponibili


Seleziona una delle seguenti confezioni di Betmiga per accedere alla scheda relativa e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Betmiga (Mirabegron) e perchè si usa


Trattamento sintomatico dell'urgenza, aumentata frequenza della minzione e/o incontinenza da urgenza che può verificarsi in pazienti adulti con sindrome della vescica iperattiva (overactive bladder - OAB).



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Betmiga (Mirabegron)


  • Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1.
  • Ipertensione severa non controllata definita come pressione sistolica ≥ 180 mmHg e/o pressione diastolica ≥ 110 mmHg.


Betmiga (Mirabegron) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Donne in età fertile

Betmiga non è raccomandato in donne in età fertile che non usano misure contraccettive.

Gravidanza

I dati relativi all'uso di Betmiga in donne in gravidanza sono in numero limitato. Gli studi sugli animali hanno mostrato una tossicità riproduttiva (vedere paragrafo 5.3). Questo medicinale non è raccomandato durante la gravidanza.

Allattamento

Mirabegron viene escreto nel latte dei roditori, è quindi prevedibile che sia presente nel latte umano (vedere paragrafo 5.3). Non sono stati condotti studi per verificare l'impatto di mirabegron sulla produzione di latte negli esseri umani, la sua presenza nel latte materno o il suo effetto sui bambini allattati.

Betmiga non deve essere somministrato durante l'allattamento.

Fertilità

Non sono stati osservati effetti correlati al trattamento con mirabegron sulla fertilità negli animali (vedere paragrafo 5.3). L'effetto di mirabegron sulla fertilità umana non è stato stabilito.



Betmiga (Mirabegron) è utilizzato per la cura delle seguenti patologie:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a numeri di paragrafo non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico



Ultimi articoli