Eustamyl

18 settembre 2020

Eustamyl




Eustamyl (ketotifene idrogeno fumarato): Antiallergici. A cosa serve Eustamyl, come si usa, controindicazioni, confezioni e formulazioni disponibili, foglietto illustrativo.

Eustamyl è un farmaco a base di ketotifene idrogeno fumarato, appartenente al gruppo terapeutico Antiallergici. E' commercializzato in Italia da Visufarma S.p.A..


Confezioni e formulazioni di Eustamyl (ketotifene idrogeno fumarato) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Eustamyl (ketotifene idrogeno fumarato) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Eustamyl (ketotifene idrogeno fumarato) e perchè si usa


Congiuntiviti e cheratocongiuntiviti acute e croniche di natura allergica (primaverili, atopiche ed altre).



Come usare Eustamyl (ketotifene idrogeno fumarato): posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

EUSTAMYL 0,5 mg/ml collirio, soluzione: 1 goccia nel sacco congiuntivale 2 o più volte al dì, secondo prescrizione medica.

Modo di somministrazione

a) flacone multidose: per aprire, premere la capsula di chiusura e contemporaneamente svitare.

Dopo l'uso richiudere avvitando a fondo.

b) flaconcino monodose: 1) si separa dallo strip; 2) si apre; 3) si usa; 4) si getta, anche se rimane del contenuto. I flaconcini monodose non contengono conservanti antimicrobici atti a preservarne la sterilità in fase d'uso e perciò, una volta aperto il contenitore, il prodotto in esso contenuto deve essere utilizzato immediatamente; ciò che eventualmente dovesse avanzare deve essere gettato.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Eustamyl (ketotifene idrogeno fumarato)


Ipersensibilità al ketotifene o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Generalmente controindicato in gravidanza (vedere paragrafo 4.6).



Eustamyl (ketotifene idrogeno fumarato) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

Non sono disponibili dati adeguati sull'uso di EUSTAMYL collirio durante la gravidanza. Studi sugli animali con dosi orali tossiche, hanno mostrato un incremento della mortalità pre - e postnatale, ma non hanno evidenziato effetti teratogeni. I livelli sistemici di ketotifene dopo l'applicazione oftalmica sono molto più bassi di quelli raggiunti dopo somministrazione orale. Si dovrebbe comunque usare cautela nel prescrivere il medicinale a donne in gravidanza.

Allattamento

Anche se i dati di studi su animali dopo somministrazione orale dimostrano l'escrezione del principio attivo nel latte materno, è improbabile che la somministrazione topica nella donna possa produrre quantità di principio attivo rilevabili nel latte materno. EUSTAMYL collirio può essere usato durante l'allattamento.

Fertilità

Non sono disponibili dati sull'effetto di ketotifene fumarato sulla fertilità nell'uomo.



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube