Froben Raffreddore

21 giugno 2021

Froben Raffreddore


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Froben Raffreddore (oximetazolina cloridrato)


Froben Raffreddore è un farmaco a base di oximetazolina cloridrato, appartenente al gruppo terapeutico Decongestionanti. E' commercializzato in Italia da Mylan Italia S.r.l.

Confezioni e formulazioni di Froben Raffreddore disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Froben Raffreddore disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Froben Raffreddore e perchè si usa


Decongestionante della mucosa nasale (libera il naso chiuso), specie in caso di raffreddore.

Indicazioni: come usare Froben Raffreddore, posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

Adulti e bambini oltre i dodici anni

Uno spruzzo per narice ogni 6 – 12 ore, se necessario.

Non superare i 4 giorni di trattamento salvo diversa indicazione del medico.

Non superare le dosi consigliate.

Modo di somministrazione

Per l'uso togliere il cappuccio di plastica, introdurre l'estremità del flacone nella narice e premere con moto rapido e deciso, respirando profondamente con il naso.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Froben Raffreddore


  • Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti
  • Ipertrofia prostatica
  • Malattie cardiache ed ipertensione arteriosa grave
  • Glaucoma
  • Ipertiroidismo.
Non somministrare nei pazienti in trattamento con farmaci antidepressivi, durante e nelle due settimane successive alla terapia. In particolare, l'uso concomitante con inibitori delle monoamminossidasi (IMAO) può causare un aumento della pressione sanguigna o crisi ipertensive (vedere paragrafo 4.5);

Il farmaco è controindicato nei bambini di età inferiore ai 12 anni.

Froben Raffreddore può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Non ci sono studi clinici adeguati e controllati su donne in gravidanza o in allattamento per l'ossimetazolina.

Questo medicinale non deve essere usato durante la gravidanza o l'allattamento a meno che il potenziale beneficio del trattamento per la madre sia maggiore dei possibili rischi per il feto in via di sviluppo o l'allattamento infantile.

Non è noto se l'ossimetazolina e i suoi metaboliti vengano escreti nel latte umano.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Covid, perdita di gusto e olfatto anche dopo un anno
Malattie infettive
20 giugno 2021
Speciale Coronavirus
Covid, perdita di gusto e olfatto anche dopo un anno
Covid-19, vaccini: secondo Siaaic sono sicuri per i malati autoimmuni
Malattie infettive
15 giugno 2021
Speciale Coronavirus
Covid-19, vaccini: secondo Siaaic sono sicuri per i malati autoimmuni
Covid-19, Green pass europeo: le indicazioni
Malattie infettive
14 giugno 2021
Speciale Coronavirus
Covid-19, Green pass europeo: le indicazioni