Glucosio + Potassio Cloruro Baxter

04 luglio 2020

Glucosio + Potassio Cloruro Baxter




Glucosio + Potassio Cloruro Baxter è un farmaco a base di potassio cloruro + glucosio monoidrato, appartenente al gruppo terapeutico Soluzioni endovena elettrolitiche. E' commercializzato in Italia da Baxter S.p.A..


Confezioni e formulazioni di Glucosio + Potassio Cloruro Baxter (potassio cloruro + glucosio monoidrato) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Glucosio + Potassio Cloruro Baxter (potassio cloruro + glucosio monoidrato) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Glucosio + Potassio Cloruro Baxter (potassio cloruro + glucosio monoidrato) e perchè si usa


Prevenzione e trattamento della deplezione di potassio e/o ipopotassiemia nei casi in cui è richiesto un apporto di acqua e carboidrati qualora non sia consentito una immissione di fluidi e di elettroliti tramite le normali vie



Come usare Glucosio + Potassio Cloruro Baxter (potassio cloruro + glucosio monoidrato): posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

Adulti, Anziani e Bambini

Le dosi possono essere espresse in termini di mEq o mmol di potassio, massa del potassio o massa del sale di potassio:

1g KCl=525 mg di K+ o 13,4 mEq o 13,4 mmol di K+ e Cl-

1 mmol K+ = 39,1 mg K+

Il dosaggio di questa soluzione dipende dall'età, dal peso, dalle condizioni cliniche e biologiche (equilibrio acido-basico) del paziente, dalla terapia concomitante ed in particolare dallo stato di idratazione del paziente.

Posologia generale

La dose raccomandata per il trattamento della deplezione di carboidrati e fluidi è:

Adulti: da 500 ml a 3 litri nelle 24 ore

Neonati e bambini: 

0-10 Kg di peso corporeo: 100 ml/kg/24 ore

10-20 Kg di peso corporeo:1000 ml + (50 ml/kg al di sopra dei 10 Kg)/24 ore

> 20 Kg di peso corporeo: 1500 ml + (20 ml/kg al di sopra dei 20 Kg)/24 ore


La velocità di infusione non deve eccedere la capacità di ossidazione del glucosio del paziente per evitare iperglicemia. Allo stesso tempo l'intervallo massimo del dosaggio da 5 mg/kg/min per gli adulti a 10-18 mg/kg/min per neonati e bambini dipende dall'età e dal peso corporeo totale.

Posologia per la prevenzione e il trattamento della deplezione del potassio

Le dosi di potassio tipicamente utilizzate per la prevenzione dell'ipokalemia possono raggiungere 50 mmol al giorno, e simili dosi possono essere media indicate nella carenza di potassio di grado lieve. La dose massima di potassio raccomandata è da 2 a 3 mmol/kg/24ore

Quando utilizzato per il trattamento dell'ipokalemia il dosaggio raccomandato è di 20 mmol di potassio nell'arco di 2-3 ore (per esempio 7-10 mmol/ora) sotto controllo mediante ECG

La velocità di infusione massima raccomandata non deve eccedere 15-20 mmol/ora

I pazienti con insufficienza renale dovranno ricevere dosi inferiori.

In ogni caso, i dosaggi consigliati sotto la voce “Posologia Generale“ non devono essere superati.

Uso nella Popolazione pediatrica

La velocità di infusione ed il volume dipendono dall'età, peso, condizioni cliniche e metaboliche del paziente, terapia concomitante e devono essere determinate dal medico con esperienza nella terapia pediatrica con liquidi endovenosi (vedere paragrafo 4.4).

Modo di somministrazione

Via di somministrazione

La somministrazione viene eseguita per via endovenosa utilizzando un'attrezzatura sterile e apirogena.

Il potassio dovrà essere somministrato per via endovenosa utilizzando una grande vena periferica o centrale per ridurre il rischio di sclerosi. Se la soluzione viene infusa in una vena centrale bisogna accertarsi che il catetere non si trovi nell'atrio o nel ventricolo per evitare una iperpotassiemia localizzata.

Le soluzioni che contengono potassio devono essere somministrate lentamente.

Velocità di infusione

La somministrazione endovenosa di potassio non deve superare una velocità di infusione di 15-20 mmol/ora per evitare una pericolosa iperpotassiemia.

Monitoraggio

È necessario verificare che il flusso urinario sia adeguato ed è essenziale monitorare accuratamente le concentrazioni plasmatiche del potassio e di altri elettroliti. Dosaggi elevati o elevate velocità di infusione devono essere effettuati sotto controllo ECG.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Glucosio + Potassio Cloruro Baxter (potassio cloruro + glucosio monoidrato)


La soluzione è controindicata nei pazienti che manifestano:

  • ipercloremia e iperkalemia che non siano correlate all'effetto della ridotta concentrazione associato alla deplezione del volume
  • grave insufficienza renale (con oliguria/anuria)
  • insufficienza cardiaca non compensata
  • morbo di Addison
La soluzione è controindicata in caso di diabete non compensato, altre intolleranze note al glucosio (come situazioni di stress metabolico), coma iperosmolare, iperglicemia, iperlattatemia



Glucosio + Potassio Cloruro Baxter (potassio cloruro + glucosio monoidrato) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Livelli sierici di iperkalemia e ipokalemia portano ad alterazione della funzionalità cardiaca sia del cuore materno che del feto. Pertanto i livelli di elettroliti materni devono essere controllati regolarmente.

Finchè i livelli di elettroliti materni si mantengono nell'intervallo fisiologico, non ci sono potenziali implicazioni relative alla somministrazione di Glucosio 5% con Potassio Cloruro 0,3% Baxter durante la gravidanza e l'allattamento.



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube