Idrastil

22 gennaio 2021

Idrastil


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Idrastil (acido ialuronico sale sodico)


Idrastil è un farmaco a base di acido ialuronico sale sodico, appartenente al gruppo terapeutico Oftalmologici. E' commercializzato in Italia da SIFI S.p.A.

Confezioni e formulazioni di Idrastil disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Idrastil disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Idrastil e perchè si usa


Trattamento sintomatico della sindrome dell'occhio secco.

Indicazioni: come usare Idrastil, posologia, dosi e modo d'uso


Applicare nell'occhio 1 goccia di collirio fino a 6 volte al giorno. Il collirio va usato a livello oculare.

Applicando le gocce evitare che l'estremità del contenitore venga a contatto con l'occhio o con qualsiasi altra superficie.

Confezione monodose:

Prima dell'uso assicurarsi che il contenitore monodose sia intatto.

Il prodotto va usato solo immediatamente dopo l'apertura.

L'eventuale residuo non deve essere riutilizzato.

Confezione multidose:

Il prodotto non deve essere usato per periodi di trattamento superiori ad un mese.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Idrastil


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Generalmente controindicato durante la gravidanza e l'allattamento (vedere p. 4.6)

Confezione multidose:

Per la presenza di Benzalconio cloruro l'uso del prodotto è controindicato nei portatori di lenti a contatto morbide.

Idrastil può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Non esistono studi adeguati e ben controllati sull'uso del medicinale in gravidanza o nell'allattamento. Pertanto il medicinale dovrebbe essere usato solo se il beneficio atteso per la madre è superiore al rischio per il feto.

Quali sono gli effetti indesiderati di Idrastil


Manifestazioni di tipo allergico quali infiammazione delle palpebre, della congiuntiva, prurito, bruciore, arrossamento, aumento della lacrimazione o cheratite superficiale possono insorgere durante il trattamento. Questi effetti indesiderati sono in genere transitori.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa