Normogin

20 gennaio 2020

Normogin




Normogin è un farmaco a base di lactobacillo vaginale, appartenente al gruppo terapeutico Antisettici. E' commercializzato in Italia da Laboratori Baldacci S.p.A..


Confezioni e formulazioni di Normogin (lactobacillo vaginale) disponibili


Seleziona una delle seguenti confezioni di Normogin (lactobacillo vaginale) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Normogin (lactobacillo vaginale) e perchè si usa


Vaginiti associate ad insufficienza ovarica, leucorrea ipofollicolinica, vaginiti infantili, vaginiti senili, pruriti vulvari, distrofia vaginale. Coadiuvante nel trattamento chemioterapico e antibiotico delle vaginiti da Trichomonas.



Come usare Normogin (lactobacillo vaginale): posologia, dosi e modo d'uso


1 compressa vaginale, 1 o 2 volte al giorno, da introdurre in vagina.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Normogin (lactobacillo vaginale)


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.



Normogin (lactobacillo vaginale) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Il bacillo di Döderlein è ospite abituale non patogeno della vagina, pertanto NORMOGIN può essere utilizzato in gravidanza o durante l'allattamento.



Quali sono gli effetti collaterali di Normogin (lactobacillo vaginale)


Non sono stati segnalati effetti indesiderati correlati all'uso del prodotto.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.



Normogin (lactobacillo vaginale) è utilizzato per la cura delle seguenti patologie:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube