Omkasa

20 gennaio 2021

Omkasa


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Omkasa (acido salicilico)


Omkasa è un farmaco a base di acido salicilico, appartenente al gruppo terapeutico Analgesici FANS. E' commercializzato in Italia da Omikron Italia S.r.l.

Confezioni e formulazioni di Omkasa disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Omkasa disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Omkasa e perchè si usa


OMKASA è indicato negli adulti per il trattamento antiflogistico delle blefariti e delle congiuntiviti aspecifiche (irritazioni oculari causate da polvere, smog o sole).

Indicazioni: come usare Omkasa, posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

Instillare una goccia 1-4 volte al giorno.

Popolazione pediatrica

OMKASA è controindicato nei bambini di età compresa tra 0 e 12 anni (vedi paragrafo 4.3).

Modo di somministrazione

Instillare nel sacco congiuntivale.

Svitare il tappino di protezione del beccuccio e instillare il numero di gocce prescritto nel sacco congiuntivale, tenendo la testa leggermente piegata all'indietro. Dopo l'uso richiudere accuratamente il flacone.

Evitare il contatto del beccuccio con gli occhi o la cute.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Omkasa


Ipersensibilità all'acido salicilico, ai salicilati in genere o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Generalmente controindicato in gravidanza e allattamento (v. paragrafo 4.6).

Esiste la possibilità di sensibilizzazione crociata con acido acetilsalicilico ed altri farmaci antinfiammatori non steroidei. OMKASA è controindicato in pazienti che abbiano manifestato in precedenza una ipersensibilità a questi farmaci (accessi asmatici, orticaria, riniti acute).

OMKASA è controindicato nella popolazione pediatrica al di sotto dei 12 anni.

Omkasa può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Non sono disponibili studi clinici controllati circa l'uso in gravidanza o durante l'allattamento. Il medico dovrà valutare attentamente i benefici del farmaco rispetto agli eventuali rischi.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa