Cormicina sosp. iniettabile 1 flacone 100 ml

01 dicembre 2020
Prodotti veterinari - Scheda Cormicina

Cormicina sosp. iniettabile 1 flacone 100 ml



TITOLARE:

Fatro Industria Farmaceutica Veterinaria S.p.A.

CONCESSIONARIO:

A.T.I. Azienda Terapeutica Veterinaria S.r.l.

MARCHIO

Cormicina

CONFEZIONE

sosp. iniettabile 1 flacone 100 ml

FORMA FARMACEUTICA
flaconi iniettabili

ALTRE CONFEZIONI DI CORMICINA DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
benzilpenicillina procainica + diidrostreptomicina + betametasone

GRUPPO TERAPEUTICO
Antibiotici

RICETTA
ricetta medica in triplice copia non ripetibile

SCADENZA
18 mesi

PREZZO
63,00 €

INDICAZIONI

A cosa serve Cormicina sosp. iniettabile 1 flacone 100 ml

è indicata nel trattamento di infezioni batteriche a carico dell'apparato respiratorio (bronchiti, polmoniti, bronco-polmoniti, pleuriti), dell'apparato uro-genitale (mastiti acute, metriti settiche), nella terapia di polisierositi e poliartriti, setticemie, malattia degli edemi e forme eczematose acute sostenute da germi sensibili all'associazione benzilpenicillina procainica - diidrostreptomicina.

MODO D'USO

Come si usa Cormicina sosp. iniettabile 1 flacone 100 ml

somministrare 10 ml/100 kg p.v. ogni 24 ore esclusivamente per via intramuscolare profonda. Il trattamento può essere ripetuto ad un intervallo di 12 ore in casi gravi e sotto il controllo del medico veterinario. Per assicurare una corretta dose determinare quanto più accuratamente possibile il peso dell'animale per evitare il sotto o sovradosaggio. Agitare bene prima dell'uso.

AVVERTENZE

a causa di possibili variazioni (nel tempo, o geografica) della sensibilità delle specie microbiche target all'associazione benzilpenicillina procainica - diidrostreptomicina si raccomanda di effettuare l'esame batteriologico e test di sensibilità. L'uso improprio del prodotto potrebbe incrementare la prevalenza di batteri resistenti all'associazione benzilpenicillina procainica - diidrostreptomicina e ridurre l'efficacia dei trattamenti con altri antibiotici beta lattamici e aminoglicosidici, a causa della possibile comparsa di cross-resistenza. Optare per l'utilizzo di antibiotici a spettro d'azione più limitato come trattamento di prima scelta laddove l'antibiogramma ne indichi la possibile efficacia del trattamento. Non utilizzare in animali con insufficienza renale. Nei soggetti con disturbi a carico dell'VIII paio di nervi cranici, il trattamento può aggravare le turbe otologiche. Si raccomanda che i corticosteroidi non vengano somministrati ad animali affetti da infezioni micotiche.



Data ultimo aggiornamento scheda: 03/11/2020

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Tags:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa