Rinovagos

22 gennaio 2021

Rinovagos


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Rinovagos (ipratropio bromuro)


Rinovagos è un farmaco a base di ipratropio bromuro, appartenente al gruppo terapeutico Decongestionanti. E' commercializzato in Italia da Valeas S.p.A:

Confezioni e formulazioni di Rinovagos disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Rinovagos disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Rinovagos e perchè si usa


Rinite vasomotoria colinergica.

Indicazioni: come usare Rinovagos, posologia, dosi e modo d'uso


Adulti

Ogni spruzzo di Rinovagos eroga 0,02 mg di Ipratropio bromuro.

Si consiglia la somministrazione di due spruzzi per narice (pari a 0,08 mg di Ipratropio bromuro) per 3-4 volte al giorno.

Istruzioni per l'uso

Non è necessario agitare il flacone prima dell'uso.

Si consiglia di procedere nel modo seguente:

1.  Pulire il naso con cura

2.  Togliere la clip di sicurezza

3.  Togliere il cappuccio protettivo

4.  Tenere il flacone con l'adattatore nasale rivolto verso l'alto

5.  Inserire l'adattatore in una narice e reclinare leggermente il capo all'indietro

6.  Premere per ottenere lo spruzzo

7.  Ripetere l'operazione nell'altra narice

8.  Rimettere il cappuccio protettivo

9.  Riapplicare la clip di sicurezza

Prima di somministrare Rinovagos per la prima volta occorre erogare   4 spruzzi all'aria per innescare la pompetta dosatrice fino a quando lo spray nebulizzato diventi visibile.

Se Rinovagos non viene utilizzato per più di una settimana occorre ripetere l'operazione di innesco erogando all'aria uno o più spruzzi fino a quando lo spray nebulizzato diventi visibile.

Per una ottimale distribuzione del prodotto, erogare uno spruzzo verso la parte alta della narice e l'altro verso il basso.

Non esistono studi che autorizzino l'impiego di Ipratropio bromuro nei bambini.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Rinovagos


Ipersensibilità al principio attivo o a uno qualsiasi degli eccipienti. 

Il farmaco non va assunto da soggetti con ipersensibilità nota all'atropina, a sostanze atropino-simili.

I farmaci anticolinergici, fra cui il Rinovagos, possono causare danni nei pazienti affetti da glaucoma ad angolo chiuso, da ipertrofia prostatica e da sindrome di ritenzione urinaria o di occlusione intestinale.

Questi pazienti non dovranno pertanto utilizzare il Rinovagos.

Rinovagos può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Come per la maggior parte dei medicinali, si sconsiglia l'uso di Rinovagos in gravidanza, se non quando ritenuto assolutamente necessario da parte del Medico e comunque è bene usare particolare precauzione nel primo trimestre.

Rinovagos può essere utilizzato nel periodo dell'allattamento.

Quali sono gli effetti indesiderati di Rinovagos


Sono stati segnalati casi di secchezza nasale (croste), lievi striature di sangue nel secreto nasale, prurito e/o bruciore nasale.

In particolare nei casi di iperdosaggio sperimentale riportati in letteratura sono stati segnalati episodi transitori di secchezza delle fauci (bocca asciutta), cefalea (mal di testa), disturbi dell'accomodazione (fastidi visivi nella messa a fuoco), disturbi urinari.

Nel foglio illustrativo si raccomanda comunque al paziente di comunicare al proprio Medico curante o al proprio Farmacista qualsiasi effetto indesiderato non descritto nell'apposita sezione.

Si raccomanda inoltre di controllare la data di scadenza riportata sulla confezione e di non utilizzare il prodotto dopo tale data.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa