Tropimil

17 gennaio 2021

Tropimil


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Tropimil (tropicamide)


Tropimil è un farmaco a base di tropicamide, appartenente al gruppo terapeutico Midriatici e cicloplegici. E' commercializzato in Italia da Polifarma S.p.A.

Confezioni e formulazioni di Tropimil disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Tropimil disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Tropimil e perchè si usa


Flacone multidose

Midriatico, cicloplegico.

Contenitore monodose

Come midriatico ad azione rapida e di breve durata in occhi lesi per eventi traumatici o chirurgici.

Nel trattamento pre e post-operatorio sul bulbo (prevalentemente per cataratta).

Per inibire o curare lievi flogosi nel tratto anteriore dell'occhio.

Indicazioni: come usare Tropimil, posologia, dosi e modo d'uso


Flacone multidose
  • Come midriatico: 1-2 gocce nel sacco congiuntivale, una sola volta.
  • Come cicloplegico: 1-2 gocce nel sacco congiuntivale ogni 5 minuti per 3-4 volte.
A scopo terapeutico: secondo le indicazioni mediche stabilite caso per caso.

Contenitore monodose

Per instillazioni o irrigazioni nel sacco congiuntivale, da metà all'intero contenuto di 1 Monodose Tropimil, 1-2 volte al dì secondo giudizio del medico.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Tropimil


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

L'uso di Tropimil, come quello dei medicinali ad analoga azione, è controindicato nei casi di angolo irido-corneale chiuso o ristretto. Al di fuori di queste indicazioni, la pressione intraoculare non subisce di norma modificazioni dopo l'instillazione di questo medicinale.

Non usare o usare con cautela, in soggetti con ipertrofia prostatica.

Tropimil può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Nelle donne in stato di gravidanza e nella primissima infanzia il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessità, sotto il diretto controllo del medico.

Quali sono gli effetti indesiderati di Tropimil


Come per l'atropina, ma meno frequentemente sia per frequenza che per intensità, con l'uso di Tropimil possono verificarsi:
  • diminuzione della secrezione salivare, ritardo nella secrezione gastrica, diminuzione del tono dei muscoli dell'intestino, stitichezza;
  • diminuzione del tono della vescica urinaria e della velocità di minzione, con rischio di ritenzione urinaria acuta, specialmente negli anziani.
  • diminuzione delle secrezioni nasali, bronchiali e lacrimali con possibile irritazione delle mucose.
Si può verificare: tachicardia con palpitazione, varie forme di disritmia, fotofobia.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa