Visken

22 gennaio 2021

Visken


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Visken (pindololo)


Visken è un farmaco a base di pindololo, appartenente al gruppo terapeutico Betabloccanti. E' commercializzato in Italia da Teofarma

Confezioni e formulazioni di Visken disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Visken disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Visken e perchè si usa


Angina pectoris (prevenzione delle crisi)

Disturbi emodinamici e del ritmo cardiaco, sensibili al trattamento con farmaci di blocco b-adrenergico.

Indicazioni: come usare Visken, posologia, dosi e modo d'uso


Per via orale (prima dei pasti)

  • Angina pectoris: 1 compressa 3 volte al giorno. Casi più lievi rispondono a 1/2 compressa 3 volte al giorno.
  • Disturbi del ritmo cardiaco: 1 compressa 3 volte al giorno. Determinati casi possono richiedere anche 4 compresse al giorno.

Bambini

Non si hanno ancora sufficienti esperienze sull'impiego di Visken nei bambini.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Visken


Insufficienza cardiaca resistente alla digitale, cuore polmonare, bradicardia spiccata, blocco atrio-ventricolare; acidosi metabolica; asma bronchiale; narcosi eterea; trattamento con farmaci che inibiscono il trasporto del calcio (es.: Verapamil).

Visken può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Nonostante non sia risultato nè embriotossico nè teratogeno negli animali, Visken come tutti i farmaci va somministrato solo in caso di effettiva necessità durante la gravidanza e l'allattamento.

Quali sono gli effetti indesiderati di Visken


Visken è un farmaco generalmente ben tollerato anche a dosaggi pieni e per lunghi periodi di tempo. Senso di stanchezza, vertigini, disturbi gastrointestinali, cefalea e turbe del sonno sono gli effetti collaterali più comunemente osservati. Tali effetti compaiono in una bassa percentuale di casi e sono di solito lievi e transitori. Reazioni diverse quali allergie cutanee, sintomi psichici (depressione, allucinazioni) tali da consigliare una riduzione posologica o la sospensione del trattamento sono state osservate solo occasionalmente.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa