#coronavirus - Dottor Ferrando: tutelate i vostri figli

08 marzo 2020

Interviste

#coronavirus - Dottor Ferrando: tutelate i vostri figli


Abbiamo chiesto al Dottor Alberto Ferrando, Presidente Ass. pediatri Liguri, che consigli può dare ai genitori affinché aiutino i figli a superare questo periodo particolarmente impegnativo.

"Le conseguenze di quanto sta avvenendo rischiano di avere conseguenze negative sulla salute mentale, e non solo fisica, anche nei prossimi anni. Climi di paura, incertezza, ansia e dubbi fanno male a tutti e, soprattutto, ai bambini. Spesso, le modalità di comunicazione fanno più male del contenuto delle notizie stesse. 'Le parole fanno più male delle botte' (ultime parole, prima di suicidarsi, di una giovane adolescente, Carolina Picchio, a seguito di cyberbullismo).

Di seguito alcuni consigli che possono aiutare a superare questo momento:

a) Parlate con i vostri bambini: ci sono tanti argomenti di cui discutere oltre al coronavirus.

b) Nutrite la mente, vostra e dei vostri figli, con la lettura e la musica: crescendo si ricorderanno di questo (vedi i siti "Nati per leggere" e "Nati per la musica").

c) Uscite all'aria aperta e staccate un po' il cellulare e i notiziari.

d) Privilegiate gite a piedi a ore passate in auto.

e) Assicurate ai vostri bambini e assicuratevi un numero di ore di sonno adeguate.

f) Evitate luoghi affollati.

g) Spiegate ai bambini quanto sta avvenendo con tranquillità, facendo presente che le precauzioni che dovranno essere tenute sono utili per debellare le malattie."

Come si possono regolare le famiglie con i figli che dovranno stare a casa per un po' di tempo? E' opportuno rinunciare a tutte le attività sportive?

"Farei delle distinzioni:

- Attività sportive dei bambini "grandi": è possibile dare via libera alle attività che prevedano il coinvolgimento di pochi bambini alla volta in spazi che garantiscano la distanza di sicurezza. Soprattutto se si tratta di sport all'aperto suggerire di evitare gli spogliatoi (andare già con l'abbigliamento sportivo addosso e poi di tornare a fare la doccia a casa).

- Attività sportive dei più piccoli implicano il coinvolgimento degli adulti con conseguente affollamento degli spogliatoi (a volte stretti e angusti) prima e dopo le attività: si contravvengono i consigli del Ministero.

Ma soprattutto quello che consiglio è di PORTARE I BAMBINI A GIOCARE ALL'APERTO!"

Altri utili suggerimenti sul sito del dottor Ferrando »

Piergiorgio Mulas


Speciale Coronavirus:


Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube