Spiagge, quali regole per una (E)state in sicurezza? La guida di Cittandinanzattiva

08 luglio 2020
Indicazioni e comportamenti

Spiagge, quali regole per una (E)state in sicurezza? La guida di Cittandinanzattiva


L'epidemia rallenta, ma proprio ora è quantomai importante non abbassare la guardia e mantenere le norme di distanziamento sociale.

Cosa prevedono le nuove regole per contenere il rischio di diffusione del COVID-19? Come funziona il distanziamento in spiaggia? Quando indossare la mascherina? A queste e altre domande ha risposto la guida (E)state in sicurezza, che ha raccolto consigli utili e raccomandazioni, secondo le normative, per vivere la stagione balneare in sicurezza.


Stabilimenti balneari e spiagge libere: le nuove regole


Le nuove disposizioni emanate dal Governo e dall'Istituto Superiore di Sanità, prevedono il rispetto di diversi obblighi, sia per gli stabilimenti balneari che per i bagnanti. Vediamole in dettaglio.

Mascherina: quando è obbligatoria?

E' obbligatorio indossare la mascherina in tutti i luoghi chiusi aperti al pubblico, per esempio nel bar dello stabilimento balneare, e/o nei luoghi all'aperto nei quali non è possibile rispettare le regole base del distanziamento fisico, ossia almeno 1 metro dagli altri individui.

Non sarà quindi obbligatorio indossarla sotto il proprio ombrellone o mentre si fa il bagno: secondo l'Istituto Superiore di Sanità quest'ultima situazione è stata ritenuta a rischio trascurabile.

Ombrelloni, lettini e sdraio: come funziona il distanziamento?

La distanza tra un ombrellone e l'altro dovrà essere di almeno 3,2 metri, in modo da consentire alle persone di poter ottenere un'area di sicurezza pari a 10 metri quadri.

Questo distanziamento consentirà quindi alle persone sotto l'ombrellone di non indossare la mascherina e poter prendere il sole in sicurezza.

Gli stabilimenti balneari dovranno garantire l'igienizzazione di lettini e sdraio, in modo da ridurre al minimo qualsiasi possibilità di diffusione del virus.

Come accedere agli stabilimenti e alle spiagge libere

Una delle novità più importanti dell'estate riguarderà anche le modalità di accesso sia agli stabilimenti balneari che alle spiagge libere.

La normativa attuale ha previsto che il rispetto delle regole nelle spiagge libere sia stabilito dai Comuni, lasciando ampia libertà nelle modalità di attuazione di tali controlli. Questo si traduce in differenze enormi tra regioni, e tra comuni della stessa regione.

Per esempio, sulle spiagge del litorale laziale e di Jesolo i Comuni hanno reso disponibile una app che consente di prenotare, con necessario preavviso, il proprio accesso alla spiaggia libera.

Sulle spiagge divieti di feste e concerti

Ad eccezione degli eventi musicali esclusivamente "di ascolto", con sedie rigorosamente poste nel rispetto del distanziamento, sarà proibita qualsiasi attività a rischio assembramento, come balli, feste, eventi sociali e degustazioni a buffet.

Si tratta del primo di una serie di vademecum per le vacanze. I prossimi aggiornamenti riguarderanno viaggi, assicurazioni e tutele, la guardia medica turistica, liste di attesa.





Speciale Coronavirus:
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube