Disinfettanti per le mani, anche quelli senza alcol sono efficaci contro il coronavirus

14 dicembre 2020
Aggiornamenti e focus

Disinfettanti per le mani, anche quelli senza alcol sono efficaci contro il coronavirus


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter

Un nuovo studio pubblicato sul Journal of Hospital Infection ha rilevato che il disinfettante per le mani senza alcol è efficace nell'utilizzo contro Sars-CoV-2 tanto quanto i prodotti a base alcolica. «I nostri risultati indicano che il disinfettante per le mani senza alcol funziona altrettanto bene, quindi potremmo, o forse anche dovremmo, usarlo per controllare Covid-19» spiega Benjamin Ogilvie, della Brigham Young University, autore principale dello studio.

Gli esperti ritengono che i disinfettanti per le mani senza alcool, che sono efficaci anche contro i comuni virus del raffreddore e dell'influenza, abbiano una serie di vantaggi rispetto ai loro omologhi a base di alcol. Il benzalconio cloruro, per esempio, può essere utilizzato in concentrazioni molto più basse e non provoca la sensazione di "bruciatura" che si ha talvolta usando un disinfettante per le mani a base di alcol. Questo fatto può essere importante per le persone che devono disinfettare molto le mani, come gli operatori sanitari, e probabilmente può aumentare anche la conformità alle linee guida di sanificazione. Poiché il benzalconio cloruro in genere funziona bene contro i virus circondati da lipidi, come Sars-CoV-2, i ricercatori hanno ritenuto che sarebbe stato un buon candidato per la disinfezione. Per testare la loro ipotesi, hanno posto campioni del nuovo coronavirus in provette e poi li hanno mescolati a composti differenti, tra cui una soluzione di cloruro di benzalconio al 2% e tre disinfettanti disponibili in commercio contenenti composti di ammonio quaternario. Lavorando velocemente per simulare le condizioni del mondo reale, dato che il disinfettante per le mani deve agire rapidamente per essere efficace, hanno estratto il virus dalle provette e hanno posto le particelle virali su cellule viventi. Ebbene, il virus non è riuscito a invadere e uccidere le cellule, indicando che era stato disattivato dai disinfettanti. Nella maggior parte dei casi, i composti hanno eliminato almeno il 99,9% del virus entro 15 secondi. «La nostra scoperta potrebbe effettivamente far pensare alla necessità di un cambiamento nelle indicazioni del governo sul disinfettante per le mani, limitando la carenza di quelli contenenti alcol e riducendo le possibilità che le persone utilizzino alcuni disinfettanti alcolici potenzialmente pericolosi creati in risposta alla domanda eccessiva» concludono gli autori.


Riferimenti bibliografici:

Tags:

Speciale Coronavirus:
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa