#coronavirus: facciamo chiarezza sui gel mani

26 marzo 2020

Video, In prima linea - di Elena Penazzi, farmacista e giornalista

#coronavirus: facciamo chiarezza sui gel mani


Elena Penazzi e Giulia Penazzi, cosmetologa, rispondono ai nostri dubbi sulla detersione delle mani per difenderci dal coronavirus. Con il sapone o con il gel?



Elena Penazzi, farmacista e giornalista, e la sorella Giulia, farmacista e cosmetologa, sono le titolari della Farmacia Zolino di Imola. Nella routine di igiene quotidiana è importante che le mani vengano tenute pulite per prevenire l'autocontagio (toccando il viso, gli occhi o il naso) o il contagio dei familiari. La superficie del virus è costituita anche da sostanze grasse che si appiccicano alle nostre mani che diventano veicolo di contagio. La dottoressa Giulia ci spiega che i tensioattivi del sapone attaccano queste sostanze grasse, le staccano dalla pelle della mano e il risciacquo con acqua calda permette di eliminare la sporcizia.
Ma sappiamo lavare correttamente le nostre mani? La dottoressa Giulia ci spiega che il lavaggio va eseguito in modo corretto per almeno 60 secondi come da indicazioni del Ministero della Salute.

E i gel mani?


Se non abbiamo a disposizione l'acqua possiamo usarli ma la cute deve essere integra e asciutta. Sono costituiti da una miscela di acqua e alcol e si comprano in farmacia. Attenzione al fai da te perché pericoloso e molte persone si sono già intossicate con esperimenti casalinghi.


Speciale Coronavirus:


Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube