Anemia dovuta a cura sofosbuvir

30 giugno 2015

Anemia dovuta a cura sofosbuvir




25 giugno 2015

Anemia dovuta a cura sofosbuvir

Diagnosi: Cirrosi epatica in compenso clinico e laboristico da hcv gen. 3a in cura con Sofosbuvir+Ribavirina da 12 sett.
Gentili Specialisti, l'Anemia e dunque carenza di ferro? che può comportare la cura in atto può alterare l'esame CDT, Trasferrina Desialata Carboidratocarente? Può essa aumentare i valori delle trasaminasi? Possono, i valori trasaminasi alti essere motivo di sospensione della cura in atto. Tengo a precisare che non assumo alcoolici da anni e che i primi esami eseguiti dopo il primo mese di cura le trasaminasi erano ampiamente entro i limiti massimi, così anche mcv, dosaggio vit. b, Etg ma il CDT molto alto. Allo stato attuale, circa le trasaminasi al 4 ciclo di terapia risultano 3 volte superiori al valore massimo. Ringrazio

Risposta del 30 giugno 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


La terapia che sta facendo è composta da farmaci molto potenti, somministrati per cercare di eliminare il virus. E'possibile che, su un fegato malato, provochino un rialzo delle transaminasi, ma se i valori non sono altissimi, non giustificano la sospensione della cura. Coraggio, vada avanti.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Fegato




Vedi anche:
Ultimi articoli
Giovani e abuso di alcol: a risentirne è il fegato
07 dicembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Giovani e abuso di alcol: a risentirne è il fegato
Tumore del fegato
03 ottobre 2019
Patologie mediche
Tumore del fegato
Cirrosi: attenzione all’abuso di alcol
23 agosto 2019
Patologie mediche
Cirrosi: attenzione all’abuso di alcol
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube