Anoressia

17 marzo 2009

Anoressia




15 marzo 2009

Anoressia

Salve, Sono una ragazza di 19 anni che, da qualche tempo, ha diversi problemi con l'alimentazione. Ho perso molti chili in poco tempo: da 70 sono giunta a 47. Nell'ultimo anno, ho perso circa 3 taglie. Ho paura di alcuni cibi: pasta, carne, pesce, olio, burro. Mi nutro essenzialmente di un frutto, uno yogurt magro o briciole di biscotti che riduco in polvere, una sola volta al giorno. Bevo litri di tè senza zucchero, sono continuamente depressa e irrascibile. Mi guardo allo specchio e mi vedo enorme. Sogno il cibo, cerco ogni modo per perdere ancora peso perchè ho il terrore di ingrassare. Vado a correre, o almeno ci provo, e se mangio un piccolo trancio di pizza, vomito perchè mi sento in colpa. Non mi sono mai abbuffata, proprio perchè temo di ingrassare e sono terrorizzata dall'idea di mangiare. Anche il ciclo è scarso, e questo mese non è proprio comparso. Sono stata anche in psicoterapia, ma non ho sorto alcun tipo di beneficio perchè non mi sentivo ad agio con il dottore. Penso di soffrire di anoressia, ma è normale che io vomiti, in questo caso? La ringrazio anticipatamente per la gentile risposta, Coridiali saluti.

Risposta del 17 marzo 2009

Risposta a cura di:
Dott.ssa CHIARA INSACCO


Buon giorno,
dalla sua descrizione, ritengo molto probabile che lei soffra di Anoressia nervosa, il vomito può essere parte del quadro clinico oppure può essere assente; le consiglio caldamente di rivolgersi al più presto ad un medico psichiatra in modo da affrontare insieme il problema
cordialità

Dott. Ssa chiara insacco
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
CATANIA (CT)

Risposta del 17 marzo 2009

Risposta a cura di:
Dott. EMIDIO TRIBULATO


Il vomito spesso si collega all' Anoressia ed è uno dei tanti mezzi per evitare di ingrassare.
L' Anoressia è uno dei tanti sintomi della sofferenza psicologica e quindi per poter affrontarla correttamente sono necessarie soprattutto delle terapie psicologiche. Le consiglio pertanto di effettuare una buona psicoterapia. Per buona psicoterapia intendo un rapporto psicoterapico con almeno due sedute la settimana, che duri almeno uno - due anni con un buon psicoterapeuta con il quale si riesce a stabilire un ottimo rapporto.
Auguri per la sua salute.

Dott. Emidio Tribulato
Specialista attività privata
Specialista in Neuropsichiatria infantile
Specialista in Psichiatria
MESSINA (ME)



Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Alzheimer, la forma più frequente di demenza
Mente e cervello
15 ottobre 2021
Notizie e aggiornamenti
Alzheimer, la forma più frequente di demenza
Padovani, Airalzh: Telehealth rivoluzione per Alzheimer
Mente e cervello
05 ottobre 2021
Notizie e aggiornamenti
Padovani, Airalzh: Telehealth rivoluzione per Alzheimer
Omega 3 e vitamina B: gli integratori per il cervello
Mente e cervello
24 settembre 2021
Notizie e aggiornamenti
Omega 3 e vitamina B: gli integratori per il cervello