Biopsia fegato

16 maggio 2017

Biopsia fegato




15 maggio 2017

Biopsia fegato

Buongiorno, a gennaio del 2017, a mio padre, mediante Pet veniva diagnosticata una lesione al fegato molto probabilmente tumorale. L'oncologo ci inviava a fare una valutazione chirurgica che effettuata al Policlinico Gemelli deponeva per paziente ad alto grado di rischio (cardiopatico e quasi ottantenne). I medici qunque decidevano di effettuare biopsia per decidere quale trattamento effettuare. Ebbene sempre al Policlinico Gemelli venivano fatti 2 tentativi ecoguidati che non riuscivano per poi provarne un altro via Tac. Dopo 10 gg ci facevano sapere che il materiale prelevato era insufficiente per effettuare una valutazione e ci rimandavano all'effettuazione di un'altra Tac. La nuova Tac evidenziava un avanzamento della lesione da 3 cm a 4, 5 con contemporaneo innalzamento dei marker cea 19. 90 da 345 a 712. Possibile che con questi dati non si possa cmq iniziare un trattamento e necessiti per forza la biopsia : il tempo passa, la malattia progredisce e i medici stanno fermi ad aspettare una biopsia che non riescono a fare. . . E' proprio necessario procedere con la biopsia o si puo' cominciare un trattamento ? Vi prego fatemi sapere la Vs opinione Grazie

Risposta del 16 maggio 2017

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Non è corretto iniziare una terapia " alla cieca ", prima di avere una diagnosi istologica precisa della lesione.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Fegato

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli
Giovani e abuso di alcol: a risentirne è il fegato
07 dicembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Giovani e abuso di alcol: a risentirne è il fegato
Tumore del fegato
03 ottobre 2019
Patologie mediche
Tumore del fegato
Cirrosi: attenzione all’abuso di alcol
23 agosto 2019
Patologie mediche
Cirrosi: attenzione all’abuso di alcol
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube