Bradicardia sinusale ed emiblocco anteriore sinistro

22 settembre 2016

Bradicardia sinusale ed emiblocco anteriore sinistro




20 settembre 2016

Bradicardia sinusale ed emiblocco anteriore sinistro

Salve, ho 44 anni. Sono molto sportiva, ho un fisico asciutto e pratico fitness e corsa tutti i giorni. Dall'ECG per il rilascio del certificato medico di idoneità alla pratica sportiva non agonistica è risultata una bradicardia sinusale(55b) ed emiblocco anteriore sinistro. Il mio medico non mi ha rilasciato il certificato e mi sono preoccupata. Ho letto in internet che a provocarlo può essere un pregresso infarto (l'ho avuto asintomatico?), ipertensione ( ho 60-100) o stenosi coronarica. . . ma io non ho sintomi, anzi, non sento neppure la fatica durante gli allenamenti. Grazie, Stefania

Risposta del 22 settembre 2016

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


La bradicardia non è una situazione patologica, anzi molti atleti sono bradicardici. L'emiblocco anteriore sinistro, può, in effetti, essere correlato con una perfusione coronarica non perfetta, ma non necessariamente un Infarto pregresso o altre malattie importanti. Può essere correlato, ma non è detto che lo sia. L'unico modo per saperne di più (e per ottenere il certificato) è eseguire un ecg da sforzo.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube