Cardiopatia ischemica

30 novembre 2015

Cardiopatia ischemica




26 novembre 2015

Cardiopatia ischemica

Caro dott mia madre ha 47 anni e come ho potuto capire dalle cartelle cliniche ha avuto 4 stents ha fatto un angioplastica coronarica dove e stata eseguita un angioplastica di occlusione a livello del tratto prossimale della coronaria destra viene crossata l occlusione e si eseguono multiple predilatazioni con pallone con successivo impianto di tre stents medicati in overlap. Buon risultato angiografico. La seconda angioplastica che ha fatto dopo un mese gli e stato impiantato un stent medicato in sede di subocclusione con buon risultato angiografico finale con vaso a valle che appare di esile calibro e con diffusa malattia di parete. Poi c e l esame coronografico che dice che per quanto riguarda la coronaria sinistra:tronco comune:corto IVA: vaso suboccluso al tratto medio, dopo un ramo diagonale di calibro discreto e a sua volta stenotico del 40% al terzo prossimale. Circonflessa: vaso di normale calibro es estensione con diffuse irregolarita d stenosi del40% in visualizzazione attraverso collaterali della coronaria destra distale per quanto riguarda la coronaria destra: vaso dominante, occluso al primo tratto con parziale riabilitazione antereograda a valle. PRESSIONI: AORTA: 145/85 CONCLUSIONI: occlusione della coronaria destra
Subocclusione dell iva e stenosi nn critiche di diagonale e circonflessa. Ora caro dottore se mi permettete vi parlo come se voi foste mio padre sono molto preoccupata vi ho scritto tutto quello che c e scritto nelle due cartelle cliniche vi chiedo solo una cosa c e da preoccuparmi i dottori mi hanno detto che e andato tutto bene e che sta bene anche se sono molto preoccupata ora voi potete farmi un succo e spiegarmi quello che vi ho scritto in parole povere vi prego sono molto preoccupata sento dire che con gli stent medicati anche se danno un beneficio col passare del tempo possono accadere delle trombosi anche fatale vi prego ancora tanto di potermi rispondere grazie grazie mille aspetto una vostra risposta grazie ancora dottore

Risposta del 30 novembre 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Certamente, le coronarie di sua madre sono ( erano ) molto compromesse. Tuttavia penso che i cardiologi abbiano fatto un ottimo lavoro e ora il cuore riceve una sufficiente quantità di sangue per una vita normale, senza eccessi. Presumo che le abbiano dato una terapia anticoagulante o antiaggregante, proprio per evitare eventuali occlusioni degli stent. Se è così, può stare abbastanza tranquilla.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube