Come ridurre zarelis 225

04 aprile 2015

Come ridurre zarelis 225


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


30 marzo 2015

Come ridurre zarelis 225

Da poco meno di un mese assumo di mattina il farmaco in oggetto. Ciò dopo un precedente trattamento con efexor 150 di circa due mesi Insieme a mezza Compressa di remeron 30 Mg serale. Risultato eccessiva adrenalina di giorno e difficoltà di sonno la notte. Sono quindi più che convinta che l'attuale dosaggio non sia appropriato. Ho fissato appuntamento con altro psichiatra x aprile poiché dopo un percorso di parecchi mesi ca 8 mesi il sintomo più consistente, forte astenia, è stato pressoché presente. Desidero quindi sapere se portando da 225 a 150 lo zarelis, peraltro non esistono confezioni di mezzo, sia possibile riscontrare effetti indesiderati. Grazie per l'eventuale risposta è cordiali saluti

Risposta del 04 aprile 2015

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARIA LETIZIA PRIMO


gentile paziente il dosaggio dei farmaci deve essere valutato con il curante non si possono fare considerazioni via mail. per i sintomi le consiglio una terapia con omega tre e magnesio + vitamine del gruppo B che agendo sui neurotrasmettitori agiscono sull'astenia e la sovraeccitazione diurna e ben si associano con gli psicofarmaci.
buona giornata

Dott. Ssa Maria Letizia Primo
Specialista attività privata
Specialista in Medicina legale
Specialista in Psichiatria
Specialista in Scienza dell'alimentazione
Torino (TO)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Il diario giornaliero dell'umore, un aiuto per il paziente depresso
Mente e cervello
17 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Il diario giornaliero dell'umore, un aiuto per il paziente depresso
Covid-19, neomamme: aumentate le visite di salute mentale
Mente e cervello
16 giugno 2021
Speciale Coronavirus
Covid-19, neomamme: aumentate le visite di salute mentale
Alzheimer: le farmacie amiche delle persone con demenza
Mente e cervello
12 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Alzheimer: le farmacie amiche delle persone con demenza