Consiglio gastrite (no febbre no vomito no diarrea)

28 agosto 2014

Consiglio gastrite (no febbre no vomito no diarrea)




26 agosto 2014

Consiglio gastrite (no febbre no vomito no diarrea)

Salve, ecco quanto accaduto in ordine cronologico negli ultimi 10-12gg (a dire il vero vissuti in via eccezionale tra fritti, birre e stress di troppo).

Inizialmente era un mal di gola con fastidio a deglutire (la gastrite inizia dalla gola?), poi si è aggiunto un bruciore dell'esofago al contatto di qualsiasi liquido fresco e feci stranamente soffici e colore arancio, per culminare nell'ultimo periodo in un paio di giorni di vera e propria fase acuta, con tanta acidità di stomaco, gorgoglii, meteorismo, eruttazioni, (fortissimo bruciore di stomaco al contatto di mezzo dito di vino con la lingua), reflusso non liquido quando sdraiato e molta molta pipì. I due giorni si sono conclusi con nausea, (placata con camomilla), mal di testa pulsante, sudorazione fredda e 35. 5 di temperatura).
Attualmente gli unici sintomi rimasti sono gonfiore stomaco in fase di digestione, acidità di stomaco che va e viene, leggero reflusso non liquido dopo circa 3 ore dal pranzo/cena, nonostante l'antiacido e la posizione seduta. Senza febbre, senza vomito, senza diarrea (tranne un giorno di feci morbide e dal colore arancio).

Le domande a cui tengo particolarmente:
oltre l'accurata dieta, camomilla, probiotici e un antiacido prescritto dal medico curante e scartando le ipotesi di PPI, cos'altro si potrebbe fare?

Generalmente, quanti giorni può durare il periodo e i fastidi post-fase acuta?

Vi è una frequenza di ricaduta che dovrebbe allarmare per approfondimenti ben più seri? Una situazione simile è accaduta 2 anni fa esatti, ma generalmente ho sempre mangiato e bevuto senza riscontrare eccessive sintomatologie da reflusso (eccetto casi rari di abbuffateo e subito a letto).

Grazie mille gentile Dottore. Marcello

Risposta del 28 agosto 2014

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


E'probabile che lei abbia una predisposizione al reflusso, che si manifesta in particolari esagerazioni dietetiche. Non c'è nulla di allarmante, ma se vuole approfondire non c'è che mettere in programma una gastroscopia.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Colite ulcerosa
14 aprile 2020
Patologie mediche
Colite ulcerosa
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube