Contaminazione nucleare

21 gennaio 2005

Contaminazione nucleare




Domanda del 17 gennaio 2005

Contaminazione nucleare


Salve,
ho visitato il Vs sito, complimenti per il lavoro che fate.
Io ho bisogno di un piccolo consiglio, spero di riceverlo da Voi;
Ecco il "problema" :
Sono stato invitato a trascorrere una vacanza di 20-25 giorni in Ucraina, precisamente nella città di Kiev;
Ricordando e leggendo tutte le notizie sul disastro Cernobyl, mi domando:
Sara' pericoloso andare lì in vacanza? In particolare, visto che per forza di cose, dovrò mangiare cibi locali, bere la loro acqua (usare l'acqua anche per le normali pulizie personali), respirare la loro aria.... sarà tutto questo rischioso? come faccio a sapere che il cibo che mangio o l'acqua che bevo non sono contaminati? Ho forse easagerato io, oppure esiste un reale pericolo? Se si, come arginarlo? oppure bisogna necessariamente rinunciare alla vacanza? Bisogna mentalmente considerare che andare in vacanza a Kiev equivale ad aggiudicarsi un futuro tumore alla tiroide (per acquisizione Iodio radioattivo, tossico) o chissa' dove?
Vi ringrazio anticipatamente per le risposte che mi darete.
Grazie di cuore

Massimo
Risposta del 21 gennaio 2005

Risposta di:
Dott. ANTONIO POLI


Egregio Signore
può tranquillamente recarsi in vacanza a Kiev senza che il pericolo di contrarre un carcinoma della tiroide aumenti significativamente rispetto al rimanere al Suo abituale domicilio.
La contaminazione immediatamente successiva all'esplosione nucleare di Chernobyl ha attualmente un effetto trascurabile sulla radioattività di fondo, per cui non deve preoccuparsi nè per alimernti nè per abitudini di vita locali.
Buona vacanza

Dott. Antonio Poli
Medico Ospedaliero

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Malattie infettive


Vedi anche:


Potrebbe interessarti