Diabete gestazionale

25 gennaio 2021

Diabete gestazionale


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


21 gennaio 2021

Diabete gestazionale

Buongiorno, Sono una ragazza di 34 anni in gravidanza di 9 mesi. Alla curva glicemica i valori della glicemia sono risultati dopo un ora 222 e dopo due ore 134 premetto nel dire che ho lasciato due dita di sciroppo e l ho bevuto nell'arco di 25/30 minuti sopra il tempo indicato mi avevano detto massimo 15 minuti. Il ginecologo mi ha detto che ho diabete gestazionale e se non partorisco entro le 39+5 mi induce il parto ma dalle analisi di emoglobina glicosilicata sono sempre a posto le ho ripetute più di una volta premettendo che i primi tre mesi mangiavo dolci poi dopo il 6 mese mi hanno messo a dieta di dolci. Misurazioni glicemia quotidiana sempre tt ok anzi a volte sono in ipoglicia la mattina a digiuno arrivata a 57, ma devo anche dire che a volte si alza dopo un ora se mangio zuccheri poi si abbassa. Il mio diabetologo dice che va tt ok ma il gine no come mi devo comportare? è pericoloso un parto indotto quando non ce n e motivo? grazie mille

Risposta del 25 gennaio 2021

Risposta a cura di:
Dott. LUIGI BERTANI


Il diabete gestazionale consiste in una ridotta tolleranza al glucosio che si evidenzia durante la gravidanza stessa per un effetto diabetogeno della situazione ormonale, spesso in pazienti già predisposte (età, familiarità, obesità) Tende a regredire dopo il parto pur se si raccomanda un test da carico glicemico a 3 prelievi a qualche mese dal parto.
In caso di positività al test durante la gravidanza si consiglia una consulenza diabetologica per un corretto inquadramento del rischio con consulenza dietetica e monitoraggio glicemico domiciliare regolare con riaggiustamenti della dieta in caso di valori alterati fino alla indicazione al trattamento insulinico.
Lo scopo di questo screening è di individuare le pazienti a rischio di picchi glicemici misconosciuti con possibile macrosomia (feto molto grande) a termine di gravidanza e conseguente rischio di difficoltà a partorire per via vaginale e necessità di cesareo. Fondamentalmente il discorso del suo ginecologo è corretto, ma forse si sono saltati alcuni passaggi nella spiegazione!
Cordiali saluti e In bocca al lupo

Dott. Luigi Bertani
Specialista convenzionato
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Oncologia
MODENA (MO)

Ultime risposte di Diabete tiroide e ghiandole

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa