Diagnosi

25 marzo 2005

Diagnosi




22 marzo 2005

Diagnosi

Per cortesia vorrei sapere se una persona anziana ultraottantenne ipertesa da molti anni si presenta dal suo medico di base e racconta di avere da alcuni giorni delle visioni di immagini doppie discontinue, cosa prescrivergli? cosa consigliargli?. E' un campanello d'allarme per cose più gravi o trattasi di un sintomo normale per la sua età? Grazie.

Risposta del 24 marzo 2005

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Il vedere doppio si definsce diplopia ed è dovuto di solito a una paresi di uno o più muscoli deputati al movimento dei globi oculari, prevalentemente quelli innervati dal 3°, 4° e 6° nervo cranico. Molte patologie possono esserne la causa, sia quelle che possono interessare i nervi cranici sia quelle che colpiscono i muscoli rispettivi. Ovviamente non è possibile fare diagnosi a distanza, per cui consulti prima un oculista e se questi non riscontra una causa strettamente di sua competenza si rivolga a un neurologo.
Cordiali saluti

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Risposta del 25 marzo 2005

Risposta a cura di:
Dott.ssa MILENA DE MARINIS


Consiglierei :

monitoraggio della pressione arteriosa delle 24 ore
visita oculistica con tonometria e studio retina
ecodoppler dei vasi epiaortici
eventuale visita neurologica

Prof. Milena De Marinis
Universitario
Specialista in Neurologia
ROMA (RM)



Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Alzheimer, la forma più frequente di demenza
Mente e cervello
15 ottobre 2021
Notizie e aggiornamenti
Alzheimer, la forma più frequente di demenza
Padovani, Airalzh: Telehealth rivoluzione per Alzheimer
Mente e cervello
05 ottobre 2021
Notizie e aggiornamenti
Padovani, Airalzh: Telehealth rivoluzione per Alzheimer
Omega 3 e vitamina B: gli integratori per il cervello
Mente e cervello
24 settembre 2021
Notizie e aggiornamenti
Omega 3 e vitamina B: gli integratori per il cervello