Dopo pneumotorace

21 febbraio 2008

Dopo pneumotorace




Domanda del 18 febbraio 2008

Dopo pneumotorace


alla cort. att. del dr.Treggiari
dopo intervento(10 mesi)di triplice wedge resection,eseguita TAC,mi viene riscontrata,sempre a sinistra,bolla paramediastinica di 2x3 cm.
debbo subire altro intervento?quali i motivi di nuova bolla?
nel 1 epsodio la bolla era di cm.13.
cortesemente una risposta dal dottor Treggiari
grazie.
Risposta del 21 febbraio 2008

Risposta di STEFANO TREGGIARI


Gentile Sig.re,

Premesso che per fornirle una risposta veramente esauriente dovrei visionare le immagini radiologiche, ritengo che il riscontro "occasionale" di una bolla di enfisema, per giunta di modeste dimensioni, non debba destare particolare preoccupazione per alcuni semplici motivi:
1) la presenza della bolla non e' questa volta associata ad un pneumotorace ed e' impossibile sapere se, in futuro, questa potra' provocare un nuovo pnx (se , insieme alla resezione polmonare, e' stata eseguita una qualche forma di pleurodesi - talcaggio, pleurectomia etc. - questo e' piuttosto improbabile);
2) La bolla potrebbe essere "sfuggita" all'intervento (soprattutto se, come spero, e' stato eseguito in videotoracoscopia) perche' di piccole dimensioni o situata in un punto di difficile approccio; ma non e' un errore chirurgico perche' e' fisiologico e assolutamente normale: infatti
3) dopo una certa eta' e' improbabile che l'enfisema bolloso non sia associato ad una qualche forma di alterazione enfisematosa del polmone sottostante: poiche' per la stessa natura della patologia il polmone enfisematoso e' meno, diciamo, resistente di quello normale puo' anche accadere che si possano formare nuove formazioni bollose, piu' o meno evidenti nel corso del tempo.

Per questi ed altri motivi ritengo che il suo caso non richieda, al momento, alcun trattamento ma un semplice controllo radiologico nel tempo. Son certo che il chirurgo che l'ha operato ( a cui e' eticamente e professionalmente corretto che lei inizialmente si rivolga) potra' fornire le medesime - ed altre - spiegazioni alle sue lecite domande e seguire nel tempo l'evoluzione radiologica del quadro (se mai ci sara').
Nella speranza di aver, almeno in parte, fornito risposte esaurienti alle sue domande, la saluto cordialmente

Dr. Stefano Treggiari

Dott. Stefano Treggiari
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia toracica
ROMA (RM)



Il profilo di STEFANO TREGGIARI
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Malattie infettive



Potrebbe interessarti
Pertosse
Malattie infettive
10 settembre 2018
Patologie
Pertosse
Il soggiorno marino in spiagge tropicali
Malattie infettive
19 agosto 2018
Libri e pubblicazioni
Il soggiorno marino in spiagge tropicali
Morsi di zecca, come comportarsi
Malattie infettive
17 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Morsi di zecca, come comportarsi