Eccessivo meteorismo

27 gennaio 2015

Eccessivo meteorismo




23 gennaio 2015

Eccessivo meteorismo

salve, sono un collega. Avrei bisogno di un chiarimento in merito alla vostra esperienza clinica col levopraid. Premetto che soffro di colon irritabile da tempo, problema però che sono riuscito a gestire col tempo grazie a sedute di psicoterapia, miglioramneto dell'alimentazione e all'uso di rimedi omeopatici (sono seguito da un naturopata internista). L'anno scorso, praticamente a fine gennaio, ho cominciato ad assumere su consiglio di collega levopraid gocce (inizialmente 6x3 e poi 10x2)per una forte innapetenza su base psicosomatica. Ho proseguito sino ad agosto con notevole miglioramento della sintomatologia e aumento ponderale auspicabile. Dopo 15 giorni dalla sospensione, effettuata in modo graduale, mi è ricomparso un fastidiosissimo meteorismo, notevole senso di tensione addominale e gonfiore. . Sintomi questi assenti prima dell'inizio della terapia. Considerando che i fastidi persistevano, il collega mi ha consigliato di rissumerlo (ho iniziato con 5 x 2 e poi sono arrivato a 10x2 a partire da ottobre) ma non traendo però eccellenti benefici come la prima volta. Ora l'ho sospeso e assumo il mylicon, in attesa di alcuni specifici esami che valutano l'assetto della flora batterica intestinale, lo stato di permeabilità della mucosa intestinale ecc. . . Quello che vi chiedo: è possibile che la sospensione del levopraid possa aver scatenato qsti sintomi?e se si, con quale ipotetico meccanismo?Azione sulla flora batterica?credo di aver assunto bassi dosaggi. . E di certo non ho intenzione di riassumerlo. Cosa mi consigliate?premetto che assumo anche cipralex e sul piano psico-emotivo le cose vanno decisamente meglio. Grazie

Risposta del 27 gennaio 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


La levosulpiride, come è noto, agisce soprattutto sulla motilità gastrica e in minima parte su quella intestinale. A dosi maggiori, ha anche un effetto antidepressivi. Credo che sia una coincidenza la comparsa dei disturbi intestinali con la sospensione del farmaco. Sono d' accordo sull ' esame della flora batterica e sulla permeabilità intestinale. Le ricordo che, affinchè il simeticone faccia effetto, bisogna assumerne dosi alte, come 2 compresse da 120 mg dopo i due pasti. Cicli mensili con i probiotici sono sempre utili.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino




Vedi anche:
Ultimi articoli
Colite ulcerosa
14 aprile 2020
Patologie mediche
Colite ulcerosa
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube