Effetto alta quota su anemia per carenza di ferro

13 febbraio 2006

Effetto alta quota su anemia per carenza di ferro




10 febbraio 2006

Effetto alta quota su anemia per carenza di ferro

Una signora di 43 anni (in buone condizioni fisiche generali) soffre di anemia per carenza di ferro. É una forma leggera che riesce a tenere sotto controllo con una dieta. Questa signora andrá a vivere in montagna, a quote comprese tra 2. 000 e 3. 000 m. (Ande Sudamericane). Quali sono le controindicazioni dell'altitudine e della rarefazione dell'aria sul sangue? L'anemia potrebbe peggiorare? Se SI, come si puó controbilanciare questo inconveniente? Grazie

Risposta del 13 febbraio 2006

Risposta a cura di:
Dott. TONINO GRASSO


In alta quota si assiste ad un aumento del numero dei globuli rossi, perchè così l'organismo compensa la rarefazione dell'ossigeno nell'atmosfera. Per far questo ha bisogno che tutti i fattori dell'emopoiesi (fabbricazione del sangue) siano disponibili, Pertanto è ipotizzabile che la carenza di ferro di cui soffre la signora, comunque determinata e se non corretta, possa mettere in crisi il sistema emopoietico, con la conseguenza di una non perfetta compensazione.

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)

Ultime risposte di Malattie infettive

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa