Eiaculazione precoce

06 dicembre 2017

Eiaculazione precoce




05 dicembre 2017

Eiaculazione precoce

Salve, sono anni che soffro di eiaculazione precoce in termini di minuti posso dire che fra i vari preliminari la durata dopo la penetrazione e più o meno 4/5 minuti, fino ad ora usando la tecnica con buoni preliminari sono riuscito a non far notare il problema. Ultimamente concedendomi in qualche rapporto extra inizio a risentire del problema. Come malattie al momento soffro solo di pressione alta che curo con 1/4 di tenormin. leggevo che si può fare uso di un farmaco al bisogno volevo chiederVi se posso farne uso. Grazie

Risposta del 06 dicembre 2017

Risposta a cura di:
Dott. ANDREA MILITELLO


Salve Purtroppo le regole del forum e ci impediscono di dare consigli terapeutici online esiste comunque un farmaco per l'eiaculazione precoce l'unico riconosciuto dal Ministero della Sanità per cui stiamo parlando della dapoxetina. Per quanto riguarda il principio attivo può essere tranquillamente assunto deve essere preso almeno 2 ore prima del rapporto non oltre altrimenti si perde il suo effetto, non sempre riesce ad aiutare come vorremmo, sicuramente il problema si ripresenta perché nelle nuove situazioni anche la componente ansiogena tende a ripresentarsi.

Dott. Andrea Militello
Casa di cura convenzionata
Casa di cura privata
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Urologia
Specialista in Andrologia
Roma (RM)
Risposta del 06 dicembre 2017

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI BERETTA


Gentile lettore,

da alcuni anni esiste un prodotto con questa indicazione da usare al bisogno: la Dapoxetina ma questa indicazione può confermargliela solo il suo andrologo di fiducia che le consiglio di consultare, appena possibile, in diretta.

Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista attività privata
Specialista in Urologia
Specialista in Andrologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Sessualità

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli
AIDS e infezione da HIV
02 maggio 2019
Patologie mediche
AIDS e infezione da HIV
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube