Emorragia cerebrale

12 giugno 2012

Emorragia cerebrale




10 giugno 2012

Emorragia cerebrale

Alla fine del 2009 ho subìto, per cause naturali, una emorragia cerebrale(inoperabile)del tronco. 40 gg. Di coma, blocco renale, sindrome di Lyell. Facevo e faccio fisioterapia, prendo soltanto delle pillole per tenere la pressione arteriosa nei limiti e per la depressione. Gli straacichi che mi sono rimasti sono:a) dolore(sopportabile) dal ginocchio al piede Dx;b)equilibrio precario;c)il braccio Sx trema al minimo sforzo;d)la mano Dx con il palmo, l'anulare ed il mignolo, perennemente addormentati;e)l'occhio Sx che vede doppio. Devo preoccuparmi che ritorni l'emorragia?Potrò migliorare?So bene che non potrò tornare come prima. La Risonanza Magnetica, fatta praticamente ogni 6 mesi, dice che l'ematoma è sempre fermo e le lastre sono sovrapponibili. Grazie per la risposta e saluti Giuseppe

Risposta del 12 giugno 2012

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARIA LETIZIA PRIMO


gentile Signor Giuseppe nel suo caso la fisioterapia è indispensabile ma noto anche che lei è molto sovrappeso per i problemi che ha. le consiglio di rivolgersi ad un nutrizionista con cui avviare un serio programma dietetico necessario anche per stabilizzare i valori della pressione e migliorare il suo assetto metabolico. la migliore prevenzione per evitare altre complicazioni a livello cerebrale è proprio ridurre il peso. concordi poi con il suo curante l'assunzione di antidepressivi che incidano meno sul peso visto che questi farmaci tendono a far ingrassare

buona giornata

Dott. Ssa Maria Letizia Primo
Specialista attività privata
Specialista in Medicina legale
Specialista in Psichiatria
Specialista in Scienza dell'alimentazione
Torino (TO)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa