Ernia iatale,  esofagite faringite laringite da reflusso, gravidanza

27 gennaio 2016

Ernia iatale, esofagite faringite laringite da reflusso, gravidanza




19 gennaio 2016

Ernia iatale, esofagite faringite laringite da reflusso, gravidanza

Gentilissimi dottori, io soffro da quando ho memoria di gravi sintomi da reflusso. Dignosticate, purtroppo tardivamente,
Ernia iatale, esofagite, infiammazione di laringe e faringe da reflusso. Sintomi quando si riacutizza: fortissimi dolori a laringe e faringe, sensazione di ustione epiglottide e corde vocali, odinofagia atroce, tosse, eruttazioni, talvolta sinusite e otite, gengivite. Farmaci: esox one, gaviscon, omeprazolo( o altri inibitori di pompa), domperidone, omeopatici( reflumil, kuzu, liquirizia pura). Dieta ferrea: no fritti, no olio
cotto, no cibi aciduli, no caffè tè o cacao, no grassi, no spezie, no aromi, no cibi piccanti,
pochissimo sale nell ' acqua di cottura della pasta, no yogurt o formaggi aciduli. Sono inoltre vegetariana. Nonostante tutte queste accortezze la patologia spesso( in inverno soprattutto) si riacutizza rendendo la mia vita impossibile perchè i sintomi sono invalidanti( gravi ripercussioni anche
lavorative). Adesso sono incinta. E terrorizzata. Gravidanza inaspettata.
Contavo di poter valutare l' intervento chirurgico allo stomaco prima di diventare mamma. Sono alla 19esima settimana. Sintomi frequenti ma non sempre gravissimi. Le mie domande: 1posso prendere lansoprazolo in gravidanza? ( attualmente prendo omeprazolo 10 mg bid e tutti i farmaci
su citati) 2. Aumentando il peso del feto con quanta probabilità, secondo
la vostra esperienza, la sintomatolegia può peggiorare? 3. È da prendere in considerazione un cesario, magari con parto anticipato, qualora la sintomatologia peggiorasse?( da considerare che ho anche perso quasi 4 kg da inizio gravidanza, ho inoltre una tendenza ad ernia crurale dx che mi procura dolori al basso ventre ). Ho
dimenticato di dirvi che soffro anche di tiroidite autoimmune di Hashimoto( giusto per completezza di informazioni). Vi ringrazio sentitamente qualora vogliate rispondermi. Sono in gran pena e molto
preoccupata. Grazie di cuore per il servizio che offrite

Risposta del 27 gennaio 2016

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Capisco il suo disagio e le sue preoccupazioni. Ma non posso aiutarla più di tanto. Noi consigliamo di non prendere farmaci molto attivi durante la gravidanza, in particolare il domperidone. Sugli inibitori di pompa vi sono pareri discordi in letteratura. Veda se riesce a tirare avanti con tutti i prodotti antiacidi disponibili, possibilmente non farmacologici. Sul quesito del possibile parto anticipato, può esprimere un parere solo il ginecologo che la segue.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino




Vedi anche:
Ultimi articoli
Colite ulcerosa
14 aprile 2020
Patologie mediche
Colite ulcerosa
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube