Frequente malumore ingiustificato

23 febbraio 2010

Frequente malumore ingiustificato




16 febbraio 2010

Frequente malumore ingiustificato

Salve, ho 19 anni. Sto cercando di uscire da diversi mesi da un periodo particolare della mia vita. Ho subito nei mesi passate numerose delusioni nel campo relazionale (amicizie) e questo mi ha portato ad un certo isolamento e ad una notevole diffidenza verso le altre persone. Avendo un carattere riservato, ho difficoltà a relazionarmi con gli altri; riscontro difficoltà anche nel dialogo in famiglia che si rivela spesso sterile e privo di qualsiasi contenuto che riguardi veramente la mia persona (i miei discorsi con mio padre mi sembrano quelli che si potrebbero fare con uno sconosciuto incontrato nel vagone di un treno). Ho una relazione stabile con un coetaneo da più di un anno e mezzo. Il problema che ho riscontrato (partendo dai mesi di giugno-luglio 2009) presenta diverse sfumature: il mio umore è altalenante, a volte basta pochissimo (anche una frase detta con il tono sbagliato di voce, o detta in un modo che io potrei fraintendere) per portarmi ad essere triste anche per più giorni di fila. Mi sembra che il mio equilibrio mentale sia molto fragile e che sia facile farlo crollare. Di conseguenza, mi capita di avere crisi di pianto (a volte ingiustificate) e senso di frustrazione ed insoddisfazione. Tutti questi sentimenti si vanno a riflettere ovviamente nella mia vita relazionale, in quanto attribuisco ad altri (solitamente il mio fidanzato) le colpe del mio malessere, accusandoli di "crimini" che non hanno commesso, cercando scuse per un litigio o una discussione (restando ancora più insoddisfatta quando questa discussione non prende atto). Ho spesso attribuito la causa di questo frequente malumore allo stress (sono sempre molto impegnata) e all'ansia di tutte le cose che ci sono da fare quotidianamente. Sospetto però che ci possa forse essere qualche altro problema che mi sfugge. Dovrei forse rivolgermi ad un esperto? Qualcuno che possa aiutarmi a capire cosa non va?

Risposta del 23 febbraio 2010

Risposta a cura di:
Dott. FEDERICO DURBANO


non posso esprimermi sulle possibili cause dei problemi da lei lamentati, ma credo sia opportuno che lei ne parli con uno specialista che le permetta di comprendere qaullo che sta accadendo ed eventualmente le proponga un percorso di supporto adeguato

Dott. Federico Durbano
Medico Ospedaliero
Specialista in Psichiatria
Milano (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa