Gentilissimo dott.stefano bordiga

16 aprile 2008

Gentilissimo dott.stefano bordiga




13 aprile 2008

Gentilissimo dott.stefano bordiga

Innanzitutto grazie per aver preso in considerazione il mio quesito. Per il dolore acuto alluce piede destro. Sono andata dall'ortopedico mercoledi'. Le scrivo l'esito della visita per un Suo ulteriore parere ringraziandola anticipatamente. Visita:quadro clinico e strumentale di alluce rigido-valgo dx e netto valgismo ginocchia(D. I. M ca 12 cm. ). Praticata 1°terapia locale, alluce piu' 2°dito da ripetere dopo 10 giorni(infiltrazione). Necessita:rialzo costante 1cm. Tallone sin. (mi ha misurato la lunghezza delle gambe, la sin. Risulta piu' corta di 1 cm. Rispetto alla destra). Dieta per controllo ponderale, scarico notturno. DICLOREUM 3schiuma, ginnastica vascolare, ginnastica di presa. In prospettiva necessitera' artroplastica con impianto interposizione riassorbibile(es, ARTELON). Il tutto perche' mi ha detto che l'articolazione metatarso falangea e' quasi completamente consolidata, il rischio sara' che l'alluce diventera' rigido e non potro' piu' piegarlo. L'idea di questo potenziale intervento mi opprime. In attesa di risposta porgo distinti saluti

Risposta del 16 aprile 2008

Risposta a cura di:
Dott. STEFANO BORDIGA


Gentile paziente, non è facile per chi svolge l'attività di ortopedico fare una diagnosi accurata e quindi impostare la terapia adeguata senza avere visto la zona malata e gli esami strumentali relativi (radiografie, risonanze, tac, ecc. . . ). E' fuori dubbio, comunque, che lo specialista da Lei consultato avrà sicuramente impostato la terapia più idonea al suo caso. A sua completa disposizione per ulteriori chiarimenti. Saluti. Dott. Stefano Bordiga

Prof. Stefano Bordiga
Casa di cura convenzionata
AREZZO (AR)

Ultime risposte di Malattie infettive

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa