Linfocitosi

05 novembre 2006

Linfocitosi




02 novembre 2006

Linfocitosi

Sono un ragazzo di 28 anni è soffor spesso di una innaturale stanchezza con dolori muscolari e articolari e sintomi molto simili ad un'influenza, nonché talvolta con vertigini soggettive. Si tratta di sintomi che compaiono improvvisamente senza motivo e improvvisamnete spariscono. Un pò di tempo fa, effettuando un'emocromo per motivi legati a problemi intestinali, ho riscontrato una linfocitosi, ssia un'inversione della formula leucocitaria circa il 60-65% dei leucociti totali (generalmente con valore attorno a 7, 7) è costituito da linfociti. Tale anomalia si è confermata acnhe isuccessivi emocromi ed ho constatato che era presente anche in analisi passate, la più remota del 1998. Un pò preoccupato ho consultato un ematologo che mi ha prescritto una serie di anlisi tra cui: Generiche analisi del sangue di cui è risultato costante un lieve aumento della bilirubina totale (valori attorno a 1, 3-sospettp Gilbert) Uno sporadico leive aumento delle Transaminalsi Gpt (69), non confermato da un'analisi successiva, perfettamente nella norma (faccio presente che prima dell'analisi anomala avevo preso antibiotici e cortisone per curare una bronchite) Anti-Hiv 1/2: negativo Anti-Hcv: negativo HBsAg: negativo Anti-toxoplasma: igG specifiche, minore di 10; igM specifiche, negativo Anti-CMV: IgG 2200 UA/ml; Igm Negativo Anti-EBV: IgG anti VCA, 69 UA/ml; IgM anti VCA, negativo; IgG anti Ebna, >200 UA/ml Ho anche effetuato alcune ecografie dei linfonodi di collo, inguine, ascelle e fegato che hanno dato risultati normali Da ultimo ho effettuato un'anlisi di tipizzazione immunofenotipica sulla popolazione linfoide del sangue che ha dato un quadro non diagnostico. Il medico mi ha detto che la presente linfocitosi deve ritenersi congenita ed assolutamente non patologica. Come si spiega allora questa cronica stanchezza immotivata? Può aiutarmi. Le faccio presente che i sintomi indicati sono comaprsi assieme ad una fastidiosa rpoblematica intestinale, con feci molle quasi ogni giorno, anche se non completamente liquide, meteorismo e flautulenza, per la quale ho effetuato numerose anlisi, tra cui quelle ematiche per la celiachia, tutte negative, confermate anche da una biopsia (che evidenziava soltanto una llieve distorsione dei villi che il mio gastroenterologo ha definito non indicativa per una celiachia) e da un periodo di dieta con esclusione totale del glutine senza miglioramenti. Così la diagnosi è stata quella di colon irritabile (rafforzata anche da una colonscopia con esito negativo). E' possiible che i disturbi intestinali e la stanchezza cronica siano collegati? Posso stare tranquillo? La ringrazio da ora per il suo aiuto

Risposta del 05 novembre 2006

Risposta a cura di:
Dott. TONINO GRASSO


Allo scopo di completare le indagini virologiche su virus che provocano sindromi ematologiche, potrebbe vedere di fare l'EID per antigeni ed anticorpi dei parvovirus. Tuttavia la presenza di quelli di EBV e CMV, anche se si tratta di IgG e nonn di IgM potrebbe anche essere già significativa.
Le due facce della sintomatologiapotrebbero essere collegate. Tuttavia si può consigliare la microscopia elettronica sulle feci per:
adenovirus, astrov. , caliciv. , coronav. , orbiv. , reov. , rotav.
Cordiali saluti.

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)

Ultime risposte di Malattie infettive


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube