Mononucleosi che non và via

18 novembre 2020

Mononucleosi che non và via




14 novembre 2020

Mononucleosi che non và via

Buonasera mio figlio di 15 anni è da sette mesi positivo alla mononucleosi all'inizio ha fatto 20 giorni di cortisone e protezione per il fegato ogni tanto ha di uovo qualche linea di febbre, gli esami fatti una settimana fa la mono è ancora in atto mi hanno detto che non è normale. Lui è insulino resistente e prende le pillole vorrei sapere cosa c'è che non và e cosa fare grazie

Risposta del 18 novembre 2020

Risposta a cura di:
Dott. ANTONELLO TOZZI


Non esistono farmaci per curare la mononucleosi e i farmaci antivirali non sono utili. Il medico interviene nel modo seguente:

Consiglierà il riposo per una o due settimane, quando la sensazione di stanchezza e debolezza è maggiore
Prescriverà paracetamolo o ibuprofene, per alleviare la febbre e il dolore
Prescriverà corticosteroidi, se le tonsille sono talmente gonfie e dolenti da creare problemi di deglutizione o respirazione
Dopo 2 settimane, quando si inizia a stare meglio, si può tornare alle proprie attività, evitando comunque di sollevare oggetti pesanti o praticare sport di contatto (come il calcio) fino a quando il medico non conferma che la milza è tornata alle dimensioni normali.

Dott. Antonello Tozzi
Medicina generale convenz.
Specialista in Medicina generale
Roccascalegna (CH)

Ultime risposte di Malattie infettive

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa