Morbo di crohn

15 giugno 2016

Morbo di crohn




11 giugno 2016

Morbo di crohn

Buonasera volevo un parere riguardo i miei esami cosa ne pensate
Esito tac ed eco anse : aspetto ispessito del ultimo tratto di ansa ileale con presenza di pareti tumefatte come per possibile infiltrazione flogistica. In sede limitrofa si rileva la presenza di qualche piccolo linfonodo di aspetto reattivo. Dopo di questo torno dal mio ge che mi cura con prodotti omeopatici e devo dire la verita stavo meglio però mi dice di fare una eco anse che da esito:in fossa iliaca destra si rileva aspetto ispessito del fondo cecale con modesto versamento reattivo e alcuni linfonodi ipodensi reattivi. Ecodoppler si osserva aspetto ipervascolarizzato della parete del grosso intestino in fid. Poi aggiungo valori calprotectina alle stelle ma in diminuizione dopo assunzione intesticort. L'esito della colonscopia
:retto colon con regolare disegno australe e mcosa normale. Il fondo cecale appare deformato e retratto con mucosa indenne. Valvola ic rigida e substenotica ma comunque superabile dallo strumento. Ileo terminale esplorabile per qualche centimetro con aspetto acciottolato e presenza di piccole ulcere polimorfe (biopsie). Conclusioni:quadro suggestivo per ileite di crohn in corso di tipizzazione istologica. Mi hanno mandato a casa prendendo da subito 3 compresse di intesticort fino al 18 marzo, ieri 3 marzo mi arriva esame istologico con esito :mucosa ileale con flogosi cronica riacutizzata senza quadri di ulcerazioni e/o fissurazioni. Non quadri riferibili a morbo di crohn. Questo mi dice il medico al primo controllo eite di crohn di recente riscontro ( 22 febbraio 2016) ha avviato intesticort 9mg al giorno con beneficio. Istologia non dirimente per probabile difetto di campionamento alle prese bioptiche. Calprotectina fecale in riduzione. Restanti esami nella norma. Si esegue ecografia estemporanea che evidenzia un tratto di circa 7 cm di ileo terminale, acinetico con pareti ispessite (5. 9mm)ma stratificazione conservata. Adenoptaie mesenteriche satelliti di circa 10-15 mm in diametro

Risposta del 15 giugno 2016

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Che cosa le devo dire? meno male che ha abbandonato le cure omeopatiche a favore degli steroirdi. la valvola ileo- ciecale nel frattempo è diventata rigida e substenotica, al limite dell'intervento chirurgico.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)


Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Flora intestinale e farmaci: dal bioaccumulo alla trasformazione chimica
Stomaco e intestino
17 ottobre 2021
Notizie e aggiornamenti
Flora intestinale e farmaci: dal bioaccumulo alla trasformazione chimica
Obesità: un problema tutto italiano
Stomaco e intestino
13 maggio 2021
Notizie e aggiornamenti
Obesità: un problema tutto italiano